Virgilio Sport

Milan, i rinnovi di contratto di Leao e Giroud dipendono da una cosa

Più complicato, al momento, arrivare a quello del portoghese, mentre per il francese c'è ottimismo dalle due parti

Pubblicato:

Togliete al Milan metà dei gol segnati quest’anno e dove ritrovate in classifica il povero Diavolo? La metà dei gol sono stati segnati da Rafael Leao e Olivier Giroud, due giocatori che ancora non hanno rinnovato il contratto con la squadra rossonera. Tutto, o molto, dipende da una cosa: la prossima qualificazione alla Champions League.

Leao: più facile perderlo che rinnovarlo

La Gazzetta dello Sport parla della situazione Leao. Da una parte c’è il Milan che vuole tenersi stretto il fenomeno portoghese e ha già fatto una proposta: oltre 6 milioni di euro a stagione fino al 2026. All’interno della trattativa, però, non ci sono solo due parti. Ci sono gli agenti, c’è una clausola di mezzo, nonché la multa allo Sporting Lisbona. Più passano i giorni, più Leao si avvicina al momento in cui potrà accordarsi con un nuovo club, senza avere il benestare del Milan.

Difficile essere ottimisti o pessimisti in questo caso, anche se la sensazione è che ci siano troppi paletti perché Leao rimanga. Naturalmente, per non fare come con Donnarumma e Kessie, il Milan ha fretta di capire e di agire. Se entro luglio non si arriverà alla stretta di mano, dunque, Rafa sarà ceduto per provare a fare cassa (anche se a un costo molto inferiore al reale valore del giocatore).

Giroud: la firma è più vicina

Diverso il discorso per Olivier Giroud. Nell’ultimo anno e mezzo il francese è stato preziosissimo per Stefano Pioli. Il club ha dunque voglia di rinnovare il contratto al francese 37enne. È probabile che l’offerta salga da 3,2 a 3,7 milioni all’anno e le parti dovrebbero vedersi a breve per sancire l’accordo. È lo stesso attaccante che non perde occasione per mandare messaggi d’amore al Milan. Nell’intervista rilasciata ieri a Dazn ha fatto sapere di voler rimanere e di sperare che si trovi presto la quadra. Naturalmente, vista la carta d’identità, Giroud non potrà giocare tutte le partite, ma in estate il Milan penserà a una soluzione.

Leao e Giroud: quanto conta la Champions

Entrambi i discorsi – Leao e Giroud – dipendono da un fattore: la qualificazione del Milan alla prossima Champions League. Sia perché ci sarebbero più soldi in cassa, sia per la voglia dei due giocatori di disputare un’altra stagione ad altissimo livello. Sia, infine, per il prestigio nel calcare il palcoscenico della Coppa europea più importante.

Non è sbagliato, dunque, dire che il Milan nei prossimi mesi giocherà anche per trattenere i suoi uomini migliori, quelli determinanti in fase offensiva. Quelli che l’anno scorso hanno trascinato il Diavolo alla vittoria dello scudetto.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...