Virgilio Sport

Milan-Lazio, moviola: Era regolare gol Bennacer? Cosa dice il regolamento

La prova dell'arbitro Rapuano a San Siro analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli

07-05-2023 09:06

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua lunga carriera ha vissuto da inviato importanti eventi come i Giochi Olimpici, i Giochi del Mediterraneo e gli Europei di Calcio. Ha collaborato con importanti agenzie di stampa e quotidiani nazionali. Se fosse un calciatore, sarebbe sicuramente l’uomo d’ordine (e il capitano in pectore). Per Virgilio Sport cura specialmente la sezione dedicata al Calcio

Continua a dimostrare coraggio il designatore Rocchi che per il big-match di ieri tra Milan e Lazio ha inviato Rapuano, arbitro relativamente giovane ma che non è tra i top dell’Aia. Che goda della fiducia piena dell’Aia lo testimonia tra l’altro il fatto che fu scelto per Napoli-Milan poche settimane fa, quando i rossoneri si imposero per 4-0 al Maradona ma come se l’è cavata ieri il fischietto di Rimini al Meazza nel 2-0 per i rossoneri?

Rivedi qui gli highlights di Milan-Lazio

Milan-Lazio, i precedenti di Rapuano con le due squadre

Erano solo 4 i precedenti di Rapuano con il Milan: due vittorie rossonere, un pareggio e una sconfitta (in Coppa Italia quest’anno contro il Torino). Tre le gare con in campo la Lazio tutte vinte dai biancocelesti. L’ultima risaliva alla gara contro il Sassuolo dello scorso aprile (2-1).

Milan-Lazio, Rapuano ha ammonito sei giocatori

Assistito da Meli e Alassio con Orsato IV uomo, Mazzoleni al Var e Manganiello all’Avar, l’arbitro Rapuano ha ammonito due giocatori della Lazio subito, nell’arco di 24′. In totale saranno sei, di cui solo due della squadra di Pioli: 20’ Romagnoli, 24’ Marusic, 42’ Calabria, 61’ Casale, 88’ Pellegrini, 89’ Thiaw.

Milan-Lazio, i casi dubbi

Non sono molti i casi da moviola importanti, al netto di qualche giallo eccessivo per i laziali e ignorato per i rossoneri. Al 18′ protesta la Lazio sul gol di Bennacer invocando un fallo del centrocampista algerino su Marcos Antonio, per l’arbitro Rapuano è tutto buono e il VAR conferma la decisione del direttore di gara, ma c’è un altra possibile irregolarità non sanzionata, come vedremo. All’ 83′ annullato il 3-0 di Rebic, l’attaccante croato parte in posizione di fuorigioco e il VAR conferma.

Milan-Lazio, per Marelli andava annullato gol di Bennacer

A fare chiarezza è Luca Marelli di Dazn che trova l’errore nell’azione del primo gol e dice: “La rete dell’1-0 nasce da una irregolarità. Bisogna dirlo. Giroud al momento della rimessa in gioco da parte di Provedel del pallone si trova col piede sulla linea dell’area di rigore. La linea fa parte dell’area di rigore. Il VAR non può intervenire perché l’attacking possession phase inizia dopo con il recupero del pallone da parte di Bennacer. Questa rete poteva essere annullata soltanto dall’assistente se si fosse accorto che al momento del calcio di rinvio Giroud si trovava col piede sulla linea. Non conta la proiezione. Stiamo parlando di un episodio di difficilissima individuazione in tempo reale, ma l’irregolarità c’è”. Il regolamento infatti dice che tutti i giocatori avversari devono trovarsi fuori dall’area al momento della battuta della rimessa.

Tags:

Leggi anche:

Non farti fermare dal caldo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per professionsiti

Caricamento contenuti...