Virgilio Sport

Milan, moglie Theo racconta l'incubo della rapina subìta: Ho rischiato la vita

Zoe Cristofoli, l'influencer compagna del terzino rossonero, si sfoga sui social dopo la bruttissima avventura vissuta

22-10-2022 10:45

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Si trovava da sola nella sua casa a Cassano Magnago, in provincia di Varese assieme al figlio piccolo Theo junior, la sua tata e la loro collaboratrice domestica Zoe Cristofoli, moglie di Theo Hernandez. quando nella serata di lunedì scorso verso le 21 quattro uomini incappucciati e armati si sono introdotti nella sua villa dal retro, suppongono investigatori e inquirenti che stanno analizzando le immagini delle videocamere di sorveglianza.

Milan, la moglie di Theo aggredita e colpita dai banditi

La compagna di Theo Hernandez, sorpresa dagli uomini introdottisi nella sua abitazione, è stata aggredita, senza riportare ferite e come lei nessun altro dei presenti in casa, compreso il bambino di appena sei mesi nato dalla relazione tra la Cristofoli e il difensore. Due rapinatori si sarebbero concentrati sugli oggetti di valore in casa, mentre gli altri due avrebbero strattonato e bloccato Zoe per un braccio per intimorirla e costringerla a condurli alla cassaforte per poter accedere, una volta aperta dalla Cristofoli, a beni e preziosi contenuti al suo interno.

Milan, Pioli rivela che Theo è ancora scosso

L’episodio non è ovviamente stato dimenticato da nessuno, come ha ammesso anche ieri Pioli in conferenza: “Ciò che è successo a Zoe e Theo Hernández è spiacevole ed è entrato anche dentro di noi. Siamo una famiglia e sa che se ha bisogno ci siamo. I primi giorni era turbato, ora si sta scaricando sul campo. Lo aiuteremo”

Milan, Zoe racconta l’incubo vissuto in prima persona

Su Instagram Zoe Cristofoli ha voluto ringraziare tutti per il sostegno e ha raccontato l’episodio: “È stato un incubo. Come qualsiasi madre ho fatto di tutto per proteggere mio figlio, anche sbagliando e mettendo in pericolo la mia vita. Grazie a tutti per esservi preoccupati per noi, grazie ai nostri amici e alle nostra famiglie, oggi stiamo meglio, abbiamo passato l’esperienza più brutta della nostra vita soprattutto perché era impossibile chiamare aiuto”

“È stato un incubo, però oggi siamo qui e questa è l’unica cosa che conta davvero. Non ho mai pensato un secondo al furto, spero che queste persone paghino per la violenza fatta. Mi prenderò il mio tempo anche se è giusto tornare a vivere una vita normale”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...