Virgilio Sport

Milan, Jovic è il vice Giroud: perso Taremi, il serbo ha vinto la concorrenza di Mir e Daka. Tifosi scatenati

Il Milan ha scelto Jovic. Sarà il serbo della Fiorentina a vestire i panni del vice-Giroud. Saltate tutte le altre opzioni, con l'indiscrezione anche di David del Lille, Jovic arriva a titolo definitivo

Pubblicato:

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Né Rafa Mir, né tantomeno Patson Daka, che pure nelle ultime ore erano stati vicinissimi. Il Milan chiude con la Fiorentina per l’arrivo di Luka Jovic. Sarà il serbo, dunque, il nuovo vice Giroud a disposizione di Stefano Pioli. Sui social, i tifosi sono letteralmente scatenati nel commentare l’operazione a sorpresa del Diavolo.

Milan, preso Jovic

Le ultime ore di calciomercato regalano spesso e volentieri grandi sorprese. Anche questa sessione estiva non ne è esente. È il Milan a piazzare il colpo per così dire inatteso. I rossoneri sono, infatti, a un passo dall’ufficializzare l’arrivo a Milano di Luka Jovic. Dopo aver vestito a lungo i panni della protagonista del mercato, il Diavolo chiude la sua rosa regalando a Pioli quello che, nonostante moltissimi punti interrogativi, potrebbe diventare un vice Giroud perfetto.

Jovic, il Milan si “accontenta” del piano E

Salati i piani A, B e C, (e sarebbe saltato anche un piano D, con voci di contatti per Jonathan David del Lille nelle ultime ore) è buono il piano E per il Milan. L’avvicendarsi delle notizie in queste ultime ore di mercato ha, infatti, visto i rossoneri essere a un passo a Mehdi Taremi, prima, Patson Daka poi e Rafa Mir in ultimo. Per un motivo o per l’altro, però, per nessuno dei tre si è trovata la quadra e, così, anche grazie all’intervento del potente agente Fali Ramadani si è virato improvvisamente su Jovic.

Jovic fuori dai piani di Italiano

Il serbo è già a Milano, pronto per sostenere le visite mediche e apporre la firma al nuovo contratto. L’ex Real Madrid arriva da stagioni non proprio brillantissime e nemmeno a Firenze, tra problemi fisici e, fino alla passata stagione, la concorrenza di Cabral è riuscito a ripetere l’exploit con Eintracht Francoforte, scendendo nelle gerarchie di Vincenzo Italiano.

Il fattore Ramadani

L’arrivo di Nzola e Beltran in viola hanno definitivamente spinto Ramadani a cercare una nuova sistemazione per il suo assistito. I primi contatti con il Milan risalgono a un paio di settimane fa, ma la pista sembrava non doversi scaldare. Oggi, invece, il colpo di scena, con il comunicato ufficiale apparso sul sito del Diavolo a fugare ogni dubbio circa la formula dell’operazione, non chiara in un primo momento. Come si legge nella nota, si tratta di unacquisto a titolo definitivo, con contratto fino al 30 giugno 2024. […] Luka Jović vestirà la maglia numero 15″.

Jovic, tifosi del Diavolo divisi

Quello che è certo, è che sui social, i tifosi rossoneri non hanno mancato di commentare, tra tanta delusione e qualche speranza. C’è chi scrive: “Secondo me farà rimpiangere Origi. Non ha minimamente nessuna caratteristica da attaccante che può giocare nel Milan, farà 0 goal e 0 assist, sempre se riuscirà a giocare e non rompersi”, o ancora: “Definizione di tappabuco haha”, “Era meglio restare con Origi ed Okafor”, “Uno schifo“, “Almeno un diritto lo potevano mettere”.

Come detto, non manca chi applaude l’operazione e commenta: “Soluzione giusta, non buttare soldi ora per fare con calma a gennaio”, oppure: “Abbiamo preso l’attaccante serbo più forte della serie A“, “Direi la miglior soluzione in un momento del genere a 2 ore dalla chiusura del mercato”, “Ci sta va benissimo così. Anche se avrei messo un diritto di riscatto“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...