Virgilio Sport

Milan, restano 15 milioni per due innesti: il piano di Maldini

Dopo il colpo più costoso della loro gestione, Charles De Ketelaere, Maldini deve far quadrare i conti: restano due ruoli da coprire con 15 milioni. La strategia del Milan

Pubblicato:

15 milioni per due, in due settimane. Paolo Maldini e Frederic Massara hanno una missione da portare a termine entro 15 giorni: assicurare a Stefano Pioli altri due giocatori di buona qualità per rinforzare rispettivamente il reparto difensivo e la linea mediana. Il tempo stringe, le opzioni non mancano di certo, ma dopo il grande investimento fatto per far diventare rossonero Charles De Ketelaere il budget è limitato e va dunque speso con oculatezza.

Diallo – Milan: si punta al prestito

Considerate le risorse economiche stringenti, i rossoneri puntano a prelevare in prestito almeno uno dei due prossimi rinforzi. Con ogni probabilità, sarà il nuovo difensore centrale a non arrivare a titolo definitivo. Maldini e Massara hanno individuato in tal senso Abdou Diallo del Paris Saint-Germain come obiettivo principale. Il francese naturalizzato senegalese trova poco spazio nella fenomenale squadra allenata da Christophe Galtier, avendo davanti nelle gerarchie i fortissimi Marquinhos, Sergio Ramos e Kimpembe. Pertanto, il PSG potrebbe essere interessato a mandare in prestito il classe 1996, magari con diritto di riscatto a favore del Milan. L’intesa tra le parti va ancora trovata, ma la trattativa sembra fattibile. Le alternative? La principale resta Japhet Tanganga, 23enne che il Tottenham è disposto a liberare in prestito ma con obbligo di riscatto. In Via Aldo Rossi non sono ancora convinti e preferirebbero Diallo anche per la sua duttilità: il senegalese può agire da centrale ma anche da esterno basso a sinistra, come vice Theo Hernandez, autore della prima rete stagionale rossonera nella vittoria per 4-2 contro l’Udinese.

Milan: Berge alternativa a Onyedika in mediana

Se in difesa si cerca solo una riserva che dia garanzie ai titolari, a metà campo invece il Milan vuole investire in maniera più seria. La partenza di Franck Kessie non è ancora stata rimpiazzata e in mediana restano i soli Bennacer e Tonali, oltre ai duttili Krunic e Pobega che presentano però caratteristiche diverse. Serve, insomma, un giocatore dall’importante struttura fisica e capace di interpretare con personalità entrambe le fasi di gioco, un box to box player. Il profilo che attrae maggiormente Maldini è Raphael Onyedika del Midtjylland, ma al momento la richiesta del club danese è alta, intorno ai 7/8 milioni di euro. I rossoneri lo prenderebbero a meno, anche perché il nigeriano è un classe 2001 e deve ancora dimostrare di essere adatto a un top club europeo. Gianluca Di Marzio di Sky Sport rivela anche un possibile piano B del Milan: dovesse sfumare Onyedika, si punterà a Sander Berge, centrocampista 24enne dello Sheffield. Il suo valore di mercato però si aggira intorno ai 15 milioni, quindi il Milan lo vorrà prendere a meno. Altri nomi circolati nelle ultime settimane, restando in Serie A, sono quelli di Adrien Tameze e Ivan Ilic dell’Hellas Verona, ma ancora non sono arrivate offerte ufficiali sul tavolo del Presidente gialloblù Setti. Anche la pista Sasa Lukic – che sembrava in procinto di lasciare il Torino – rimane remota. Più probabile dunque un colpo dall’estero. In uscita invece Tiemoue Bakayoko, vicino al ritorno in Inghilterra al Nottingham Forest.

Milan, restano 15 milioni per due innesti: il piano di Maldini

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...