Virgilio Sport

Milan, si inizia a programmare il futuro: i colpi per restare in alto

La vittoria della Serie A è solo il primo step nella rinascita del Diavolo. Servono investimenti in alcune parti del campo: ecco le strategie della società.

Pubblicato:

Il Milan si sta giustamente godendo la vittoria della Serie A 2021/2022, ma il lavoro non è certamente finito. Dopo la conquista dello Scudetto, il prossimo compito sulla strada che porta al successo è consolidarsi come presenza fissa in Champions League.

Per farlo serviranno rinforzi adeguati, e il Milan ha la fortuna di essere una delle pochissime squadra ad avere le idee chiarissime su dove intervenire.

In difesa Romagnoli andrà sostituito: sempre in pole Sven Botman

Non se ne parla da un po ma, che si con Elliot o meno, il Milan continuerà a investire sul mercato per rimanere ai vertici del calcio italiano ed evitare un’altra eliminazione ai gironi di Champions League.

Data la ormai quasi certa partenza di Romagnoli, al quale è stato offerto un ingaggio molto inferiore di quello attuale, i rossoneri rimangono in pole per Sven Botman, centrale del Lille. Per lui la cifra è superiore ai 30 milioni di euro, un investimento importante per le cosse societaria, ma che porterebbe fisico e potenza a una retroguardia che necessita di un compagno per Tomori.

Renato Sanches rimane il favorito come nuovo Kessie

i resta un mese di contratto, ma il rinnovo è impossibile. Sono arrivato al Milan per un progetto di 5 anni: siamo tornati in Champions e abbiamo riportato lo Scudetto in rossonero. Credo sia il miglior modo di partire”.

Con queste parole, Kessie ha di fatto salutato i rossoneri dopo averli aiutati a tornare in Champions e a vincere il campionato. Se ne andrà al Barcellona, e al Milan non ci saranno drammi. Il nome per sostituirlo è già stato trovato da tempo, ed è ancora Renato Sanches, portoghese sempre del Lille con una valutazione simile a quella di Botman, ovvero 30 milioni circa.

In avanti il comando è evitare spese folli

Ibra rientrerà tra 7-8 mesi, Giroud resterà. Imprevedibile il futuro di Pellegri, al Milan serve senza dubbio qualcuno nel reparto avanzato, ma al momento non sembra questa la priorità di Maldini e Massara.

I fondi per il mercato verranno indirizzati prevalentemente in altre zone del campo, ed è per questo che, per esempio, nelle ultime ore sta svanendo la pista che porta a Domenico Berardi del Sassuolo.

È ormai quasi fatta per Origi dal Liverpool, ed è facile pensare che la strategia del Milan sia improntata su soluzioni di questo genere. A questo proposito, non è affatto da scartare la pista che porta a Federico Bernardeschi, classe 1994 della Juventus che però non rinnoverà il proprio contratto (anche se può pure dimenticarsi stipendio da quattro milioni di euro a stagione).

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Salernitana
SERIE B:
Modena - Catanzaro

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...