,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, Zlatan Ibrahimovic si sbilancia sul proprio futuro

Reduce dalla trionfale esperienza al Festival di Sanremo l'attaccante svedese è pronto a rituffarsi sul finale di stagione: "Voglio essere una guida e vincere con questa maglia. Rinnovo? Io ci sono, deciderà Maldini...".

La settimana più strana della vita di Zlatan Ibrahimovic è alle spalle.

La discussa presenza del fuoriclasse svedese al Festival di Sanremo è stata un successo, nonostante il rocambolesco fuori programma dell’arrivo in ritardo di mercoledì, quando un incidente in autostrada ha costretto l’attaccante del Milan a chiedere un passaggio ad un motociclista.

Ora è tempo di tornare a pensare solo al calcio, ovvero al Milan e forse anche alla Nazionale svedese, che potrebbe riaccoglierlo dopo quasi cinque anni per le prime partite di qualificazione al Mondiale 2022.

Zlatan Ibrahimovic ha chiuso la propria “maratona televisiva” con un’ospitata a “Che Tempo che fa”, su Rai Tre, parlando inevitabilmente di Festival e di Milan. 

“Si può fare un film su quella giornata – la rivelazione di Ibra – L’unica preoccupazione che avevo è che nessuno mi credeva, per questo ho fatto delle piccole clip quando lui guidava. Pesavo molto più di lui, dovevo tenermi in mezzo. Ancora qualcuno non mi crede. Quando siamo arrivati l’unica cosa che ho chiesto era una foto, ma ero di fretta. Gli ho detto di aspettare, ma è tornato a casa”.

“Quando sono entrato sul palco dell’Ariston – ha proseguito lo svedese – non volevo sapere le domande o altro. Cosi mi arriva tutto da solo, naturalmente. E’ stata una grande esperienza, non sapevo cosa mi aspettava. Mi dicevano che tutto andrà bene e che dovevo essere me stesso”.

Poi si torna a bomba sul calcio e sulle forti motivazioni che animano Zlatan: “Ho tante responsabilità, mi sento un leader. Questa squadra è l’unica dove mi sono emozionato. Voglio fare da guida. Oggi volevo essere a Verona, perché mi sento troppo dentro a questo gruppo. Quanto passo un giorno senza di loro è come un giorno senza i miei figli”.

Dopo parole del genere pensare al rinnovo è spontaneo…: “Vediamo. Dipende da Maldini, se lui vuole io ci sono” ha chiosato Ibra, che non ha ancora deposto le armi per lo scudetto.

“Tutto può succedere. Adesso è il momento decisivo, noi abbiamo più partite dell’Inter. Io credo in quello che faccio. Il mio lavoro è vincere i trofei e sono al Milan per vincere”.

OMNISPORT | 07-03-2021 23:53

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...