,,
Virgilio Sport SPORT

MogoGp: chi vince il Mondiale 2021, i favoriti

Guida al Mondiale MotoGp 2021 al via: da Mir a Rossi passando per l'incognita Marquez, chi vincerà il titolo?

L’assenza, almeno iniziale, di Marquez, il campione in carica Mir chiamato a riconfermarsi, la prova di maturità di Morbidelli e la voglia di tornare grande di Valentino Rossi in quella che potrebbe una delle sue ultime stagioni. Sono davvero tante le incognite, alcune davvero pazze, che ci accompagnano alla vigilia del via di un Mondiale di MotoGp 2021 che, ancora in epoca covid, si preannuncia incerto proprio come lo scorso anno e quindi aperto ad ogni possibile soluzione finale. La domanda che tutti si pongono è “chi vincerà il Mondiale MotoGp 2021?

Mir, il campione in carica saprà riconfermarsi?

Anche secondo gli esperti di LiberoGioco non è facile districarsi in questo Mondiale della classe regina. Una cosa è certa, il favorito non può non essere il campione in carica. Si riparte dal numero 1 sulla carena della Suzuki di Joan Mir che lo scorso anno ha saputo sfruttare ogni occasione per fare punti, dimostrando grande costanza al di là della sola vittoria in stagione. Quell’1 sulla sua moto peserà? Ce lo dirà la pista, intanto la quota per il suo bis iridato è di 5,50 e non si discosta per niente dagli altri favoriti al titolo.

Marquez, quando e come tornerà

Sicuramente la più grande incognita per il Mondiale 2021 di MotoGp è lo spagnolo. Fino a due anni fa non ce n’era per nessuno. Con la sua Honda Hrc era un tutt’uno, vincente e dominante tanto da portare Lorenzo al ritiro e spegnere le ambizioni di titolo di Rossi e sul lungo periodo della Ducati e di Dovizioso. Lo scorso anno l’infortunio che lo ha messo fuori per tutta la stagione. Conseguenze che si stanno ripercuotendo anche ora, Marc salterà l’esordio in Qatar, e anche la seconda gara. Quando tornerà non sappiamo come sarà la sua condizione e soprattutto quale sarà lo sviluppo della sua Honda che lo scorso anno ha patito molto la sua assenza. Però è il migliore, gli potrebbe bastare poco per recuperare tutto il terreno perso.

La Yamaha parla italiano con Rossi e Morbidelli

Età diverse, la stessa ambizione. Franco Morbidelli e Valentino Rossi, nell’anno sabbatico di Dovizioso, avranno il compiuto di tenere alta la bandiera italiana in MotoGp. Con quali ambizioni? Buone secondo i numeri di LiberoGioco che al buon italobrasiliano danno la stessa quota di Mir, 5,50. Il Morbido lo scorso anno ha sfiorato il titolo, si è dimostrato vincente ma troppo altalenante e alla fine ha pagato dazio per 13 “miseri” punti. Insomma il titolo è alla portata se il team Petronas gli darà una Yamaha all’altezza.

Alzi la mano chi non vorrebbe vedere Valentino Rossi alzare al cielo la “decima”, quel titolo numero 10 che lui si ostenta a inseguire, nel cuore più che nella mente e che lo tiene giovane in sella. Ma anche competitivo? Le ultime stagioni lo hanno visto in flessione, il benservito del team ufficiale Yamaha ne è stata la conseguenza. Ma il Dottore ha grinta, esperienza e ‘manico’ per essere ancora al top. Basterà per lottare per il Mondiale? una quota di 15,00 è una sfida per lui e chi gli darà fiducia.

Quartararo e Vinales: le eterne promesse spagnole

Da anni designati come gli eredi di Pedrosa, Lorenzo e Marquez hanno in parte deluso le aspettative negli ultimi anni, Vinales da un paio di stagioni, piene di alti e bassi, Quartararo lo scorso anno, con Marquez fuori causa, avrebbe dovuto fare man bassa e non l’ha fatta. Questo per loro è un po’ l’anno della verità, peraltro compagni di team con la M1 ufficiale. Gli esperti di LiberoGioco danno a Fabio la stessa quota di Mir e Morbidelli, 5,50 mentre Maverick viene subito dopo con 7,50.

Gli altri, da Miller a Bagnaia: Ducati ci sei?

Per la Ducati sarà una sorta di anno zero, di ripartenza. Dopo gli anni d’oro di Stoner e Capirossi, il flop di Rossi, e la risalita con i vari Iannone, Petrucci e i titoli sfiorati da Dovizioso, la casa italiana riparte da una line up completamente nuova che ha visto la “promozione” di Jack Miller e Francesco Bagnaia. Il cowboy australiano è alla ricerca della consacrazione, fiducia in lui e nella Ducati con la quota a 5,50 mentre potrebbe pagare dazio ‘Pecco‘ per cui una quota 10,00 è più che sufficiente.

Poche chance per gli altri a meno di cataclismi che rivoluzionino i valori in pista. Da verificare come si comporterà Pol Espargaro (a 10,00) con la Honda Hrc aspettando Marquez; incognite impazzite saranno le Ktm di Binder e Oliveira nel team ufficiale e di Petrucci e Leucona nel team satellite; così come l’Aprilia di Aleix Espargaro e Luca Salvadori sognando magari una wild card in futuro per Dovizioso.

Clicca qui per abbonarti e vedere tutte le gare di MotoGP™, Moto2 e Moto3 live su DAZN

SPORTEVAI | 25-03-2021 12:29

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...