Virgilio Sport

Mondiali, Top e Flop dopo la prima giornata: Messi deludente, Richarlison la sorpresa

Si è chiusa la prima giornata dei gironi eliminatori del Mondiale Qatar 2022: tra i giocatori in ascesa Rabiot e Giroud, deludenti De Bruyne e Lewandoski

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Protagonisti attesi e tante sorprese. La prima giornata dei gironi eliminatori dei Mondiali in Qatar 2022 è appena andata in archivio e si può cominciare a fare un bilancio, decisamente parziale, di quanto avvenuto fino a questo momento.

Mondiali Qatar 2022: la “linea vede” dell’Inghilterra è super

Inizia con una vittoria rotonda il Mondiale dell’Inghilterra che nel primo match ha battuto nettamente il modesto Iran. Una prova che forse per il momento dice poco sulle ambizioni inglesi ma che svela la linea verde di Albione. Nel primo match a segno Bellingham, classe 2003, Saka (2001) e Rashford (1997). Accanto ai veterani come Sterling, la sensazione è che la nazionale di Southgate possa puntare davvero in alto.

Mondiali Qatar 2022: la spinta “italiana” della Francia

Anche la Francia ha dimostrato subito di poter essere annoverata tra le pretendenti al titolo. Vittoria netta ai danni dell’Australia firmata da giocatori del nostro campionato: Rabiot trova il gol e dimostra ancora una volta di aver intrapreso quel percorso di crescita che in tanti si aspettavano, Giroud si conferma la solita certezza. Dopo tante “girate” in Italia, l’attaccante del Milan va a segno con una doppietta anche in Qatar.

Mondiali Qatar 2022: Gavi-Pedri, che talento

La vittoria più netta ai Mondiali è quella fatta registrare dalla Spagna. Il team di Luis Enrique ne rifila 7 alla malcapitata Costa Rica, ma a brillare non sono solo gli attaccanti. Grande impressione è arrivata dal centrocampo delle Furie Rosse dove al fianco del veterano Busquets, hanno giganteggiato i due giovanissimi del Barcellona, Pedri e Gavi: classe, tecnica e talento al servizio di una squadra che mira in alto.

Mondiali Qatar 2022: Richarlison è la sorpresa brasiliana

Tutti a cercare Neymar e Vinicius, ma le luci della ribalta se le prende Richarlison. L’attaccante del Tottenham è stato protagonista di una stagione anonima fino a questo momento con gli Spurs, e in molti storcevano il naso nel vederlo titolare contro la Serbia. L’attaccante però ha smentito tutti segnando di rapina il gol del vantaggio e poi inventandosi quello che al momento è il gol più bello del Mondiale con una mezza rovesciata.

Mondiali Qatar 2022: Messi è aspettando Godot

Leo Messi continua ad avere un rapporto piuttosto complicato con i Mondiali. Contro l’Arabia Saudita è andato a segno nel quarto Mondiale della sua carriera ma è arrivata una clamorosa sconfitta che rischia di spegnere sul nascere le ambizioni dell’Albiceleste. Nel momento più difficile, l’Argentina sperava in una sua giocata per riuscire ad evitare una clamorosa sconfitta. Ma l’attesa è stata inutile: Godot ancora non si è fatto vedere.

Mondiali Qatar 2022: la strana storia di Lewandowski

Robert Lewandowski viene considerato a ragione come uno dei migliori attaccanti degli ultimi anni. Il polacco ha segnato tanto e vinto ancora di più con la maglia del Bayer Monaco. Anche con la maglia della nazionale ha sempre fatto bene ma non nelle grandi occasioni e soprattutto non ai mondiali. Nelle 4 gare giocate in una fase finale non è arrivato nessun gol e nella gara contro il Messico (terminato a reti inviolate) ha sbagliato anche il calcio di rigore che poteva vale i tre punti.

Mondiali Qatar 2022: deludono il Belgio e De Bruyne

Il Belgio vince ma fatica tantissimo. In attesa del ritorno di Lukaku, i Diavoli Rossi si godono la risicata vittoria contro il Canada anche se i nordamericani avrebbero meritato decisamente qualcosa in più. Senza Big Rom, fari punti sull’altro grande fenomeno belga Kevin De Bruyne che però nel match d’esordio sembra un lontano parente di quello che ammiriamo con la maglia del City. A fine partita riceve il premio di miglior in campo ma è imbarazzato ed ammette: “Non ho giocato bene, non sei perché ho ricevuto questo premio, forse perché il mio nome è famoso”.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...