Virgilio Sport

MotoGp, Valentino Rossi e un digiuno che fa male

Il 'Dottore' non vince un Gran premio da Assen 2017. A Motegi proverà 'qualcosa' di diverso.

16-10-2019 13:44

MotoGp, Valentino Rossi e un digiuno che fa male Fonte: ANSA

E’ un digiuno che fa male, quello di Valentino Rossi. Il ‘Dottore’ non vince un Gran premio da Assen 2017, praticamente da un’eternità per uno abituato a primeggiare. Serve una svolta. Potrebbe arrivare a Motegi, pista che sarà teatro del prossimo appuntamento del Mondiale delle MotoGp

“Nel corso delle prossime tre gare consecutive cercheremo di risolvere alcuni dei nostri problemi con la moto” assicura il fuoriclasse della Yamaha, che si augura di tornare quantomeno sul podio già domenica.

“Ovviamente non possiamo essere contenti degli ultimi risultati – aggiunge il pluricampione del mondo -: a Motegi proveremo altre soluzioni, qualcosa di diverso rispetto alle uscite più recenti. Quella giapponese è una pista che mi piace e cercherò di fare una buona gara“.

“Il Gran premio del Giappone è sempre un appuntamento importante per noi, perché è la gara di casa del nostro produttore. Motegi non è tradizionalmente una pista facile per noi, ma non vediamo l’ora di cominciare il fine settimana con l’obiettivo di fare felici i tantissimi nostri tifosi nipponici”, sottolinea invece Maio Meregalli, che si aspetta un colpo di coda da parte dei suoi due piloti.

“Motegi è una pista in cui di solito sono veloce e quindi mi aspetto dei buoni risultati per questo fine settimana – le parole dell’altro centauro della Yamaha, lo spagnolo Maverick Viñales– L’anno scorso è stata una gara difficile, ma all’epoca eravamo in un momento in cui non mi trovavo a mio agio con la moto. Al momento mi sento incredibilmente bene con la moto e posso spingere tanto per ottenere buoni tempi sul giro”.

Il campionato del mondo si è chiuso in Thailandia, con Marc Marquez già certo del titolo con quattro gare d’anticipo: l’asso della Honda può già pensare al 2020 con serenità, sono gli altri a dovere inseguire. Tra questi i due centauri della Yamaha.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...