Virgilio Sport

Napoli: chi è Moffi, il bomber del Nizza ultima idea per sostituire Osimhen

Nigeriano come il capocannoniere dell’ultima serie A, ha giocato in Lituania e Belgio prima di esplodere in Ligue 1 con il Lorient e poi trasferirsi in Costa Azzurra: ha un ottimo sinistro

28-06-2023 13:01

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Potrebbe essere un connazionale nigeriano l’erede di Victor Osimhen al Napoli, in caso di partenza del capocannoniere della serie A. Terem Moffi, 24enne attaccante del Nizza, sarebbe stato individuato dal club di Aurelio De Laurentiis come una valida soluzione per sostituire Osimhen, nel caso in cui sul tavolo del presidente partenopeo arrivasse un’offerta monstre, superiore ai 150 milioni di euro. Ma chi è Terem Moffi?

Napoli: chi è Moffi, il bomber connazionale di Osimhen

Terem Moffi nasce il 25 maggio 1999, 5 mesi dopo Victor Osimhen, a Calabar, città nigeriana al confine con il Camerun. Lo sviluppo della sua carriera è davvero particolare, perché i primi ad accorgersi delle sue qualità e a portarlo in Europa sono i lituani del Kauno Zalgiris, nel 2017. In due stagioni il 18enne Moffi trova poco spazio e alla fine viene liberato: nel febbraio 2019 lo accoglie un’altra squadra lituana, il Riteriai, con cui esplode, segnando 20 reti in 29 partite di campionato.

A quel punto si accorgono di lui altri club europei, i belgi del Kortrijk sono i primi ad arrivare su di lui acquistandolo per 150mila euro nel gennaio 2020: Moffi resta in Jupiler League appena 6 mesi, perché i suoi 4 gol in 7 partite bastano per convincere i francesi del Lorient ad acquistarlo a una cifra piuttosto alta, 8 milioni di euro, nell’ottobre del 2020.

Napoli: l’esplosione di Moffi in Ligue 1

In Ligue 1 Moffi fa vedere subito ottime cose, segnando 14 reti nella sua prima stagione e guadagnandosi la convocazione nella nazionale della Nigeria (10 presenze e 3 gol ad oggi per lui). Più difficile la seconda annata – si ferma a 8 gol – ma gli estimatori rimangono: su tutti il Nizza, che gli fa una corte spietata. Moffi inizia la scorsa stagione con la maglia del Lorient, ma dopo averlo visto segnare 12 gol nelle prime 19 giornate il Nizza rompe gli indugi e a gennaio lo acquista con la formula del prestito con obbligo di riscatto, in un’operazione complessiva da quasi 30 milioni di euro. Con i rossoneri Moffi si fa subito valere: segna altri 6 gol in Ligue 1, a cui aggiunge 3 reti in Conference League per un totale stagionale di 21 reti tra Lorient e Nizza.

Napoli: Moffi, attaccante tecnico dal sinistro letale

Centravanti puro di piede mancino, possente fisicamente, Moffi è un attaccante meno esplosivo del connazionale Osimhen, ma comunque molto veloce e abile nell’attaccare la profondità. Inoltre, sa gestire bene la palla spalle alla porta, grazie alla mole – è alto 188 cm – ma anche a una sensibilità del piede sinistro a tratti sorprendente. Anche il dribbling, nelle situazioni uno contro uno, è decisamente efficace per un giocatore di quella stazza.

Il gap principale con l’attaccante del Napoli è nel gioco aereo: delle 21 reti segnate nell’ultima stagione, soltanto 2 sono arrivate di testa. Strapparlo al Nizza, inoltre, non sarà facile: il club francese ultimerà il suo acquisto il 1 luglio, Moffi è appena arrivato in Costa Azzurra e per fargli cambiare nuovamente squadra servirà una cifra di certo superiore ai 45-50 milioni di euro.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...