Virgilio Sport

Napoli, Garcia risponde ad agente Mario Rui e chiarisce cos'è consiglio saggi

Il tecnico del Napoli vuol battere e staccare in classifica la Fiorentina, i rimpianti per il ko col Real Madrid e perché Lindstrom fa fatica

06-10-2023 13:51

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Il Real alle spalle, con le conferme ma anche i dubbi che ha lasciato in eredità, e la Fiorentina all’orizzonte prima di una sosta dove sarà possibile tracciare un primo bilancio su questo Napoli made in Garcia, che galleggia ancora tra i fasti spallettiani e i tentativi di cambiamento del tecnico francese. Gli applausi del Maradona dopo la gara di Champions sono ancora nelle orecchie ma con essi anche qualche critica per un atteggiamento bello solo a metà. Garcia si dice concentrato solo sulla Fiorentina ma rimarca il buono che ha visto contro i fenomeni di Ancelotti.

Napoli, Garcia vede similitudini con la Fiorentina

Si parte dai viola: “La gara più importante è sempre la prossima ma questa di domani conta molto, con la Fiorentina siamo a pari punti e vogliamo vincere. L’abbiamo studiata, ha giocatori di qualità, cambiano i giocatori spesso ma non il modo di giocare, è forte di testa e ci somiglia nel fare recupero palla nella metà campo avversaria. Ma siamo il Napoli e abbiamo questo obiettivo di continuare la striscia di vittorie in campionato”.

Garcia chiede meno gol subiti

“Siamo la squadra che subisce meno occasioni in A, concede solo 7 tiri a partita ma dobbiamo prendere meno gol, servono più cleen sheet. Rrahmani sta meglio ma non ha 90′, l’importante è che non vada in nazionale. Di chi prenderà il posto tra Natan e Ostigard? Vedremo quando sarà. Il livello raggiunto col Real lo dobbiamo rimettere in campo ma con più efficienza difensiva. Ce la siamo giocata alla pari con una delle squadre migliori del mondo e questo dimostra che siamo forti, ma dobbiamo mantenere questo livello”.

Un rimpianto forte per la gara persa col Real c’è: “Non puoi lasciare libero di tirare un giocatore come Valverde che ha quella forza nel tiro, dei tagli non hanno funzionato bene, ci servirà di lezione”.

Garcia risponde al procuratore di Mario Rui

L’agente di Mario Rui, Mario Giuffredi, è stato violento nell’attaccare Garcia. La replica del tecnico è lapidaria: “Se replico ogni volta che c’è un agente che piange passerei tutto il tempo con loro, l’importante è che io parli col giocatore. Io non parlo con gli agenti, Mario Rui è venuto da me, abbiamo chiarito, non condivide le parole del procuratore, chiaramente vorrebbe giocare di più, a me piacciono i giocatori di qualità come lui e in quel ruolo ho due giocatori forti”.

Natan si sta integrando, tra i nuovi chi manca all’appello è Lindstrom. Il tecnico spiega: “Lindstrom è arrivato tardi e non è facile inserirsi, poi noi giochiamo in maniera completamente diversa dall’Eintracht che aspettava di più gli avversari e dove aveva più spazi in contropiede, lasciamogli tempo, potrà aiutarci molto”.

Garcia chiarisce cosa è il consiglio dei saggi

Si è parlato del consiglio dei saggi con cui Garcia si confronta negli spogliatoi, il tecnico chiarisce: “L’ho sempre fatto in tutti i club dove ho allenato, dall’inizio della stagione l’ho sempre convocato io e mai il contrario. Mi diverto a leggere chi ne fa parte secondo voi”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone
Cagliari - Napoli
SERIE B:
Modena - Spezia

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...