,,
Virgilio Sport SPORT

Napoli, caso Insigne: duro sfogo del fratello contro Ancelotti

Il dietro le quinte della nuova esclusione del capitano dei partenopei.

In panchina contro il Brescia, in tribuna contro il Genk in Champions League. Diventano un caso le esclusioni del capitano del Napoli Lorenzo Insigne: secondo le fonti interne al club riportate dalla Gazzetta dello Sport, il giocatore sta bene ma è stato escluso perché i test atletici sostenuti in questi giorni ne hanno evidenziato uno stato di forma precario, non ancora ai massimi livelli.

Carlo Ancelotti, secondo la rosea, con la tribuna di Insigne ha voluto dare un segnale a tutta la squadra: chi non è reattivo e non dimostra di essere al 100% resta fuori, senza eccezioni. 

A fine partita il tecnico dei partenopei ha liquidato la questione così: “Insigne è andato in tribuna perché l’ho visto meno brillante e pronto e ho preferito tenerlo fuori e prepararlo per la prossima partita”.

A queste parole è arrivato, durissimo, il commento sui social del fratello maggiore di Insigne, Antonio, che su Instagram si è rivolto così all’allenatore azzurro: “Nemmeno le palle di dire la verità…un gol o un assist ogni 63 minuti…giusto è poco brillante”. Il post è stato poi rimosso.

Il dirigente del Napoli Giuntoli ha parlato di scelta tecnica: “Non capisco tutto questo scalpore. Abbiamo tantissimi buoni giocatori e la regola dei diciotto un po’ ci condanna: abbiamo tanti ragazzi che possono e che vorrebbero giocare. Il tecnico ha optato per un centrocampo più robusto, con in panchina due attaccanti puri come Mertens e Llorente. E’ stata una scelta tecnica e tattica, niente di particolare. Come l’ha presa Insigne? E’ tranquillo”.

Il giocatore sembrava invece piuttosto imbronciato mercoledì sera, quando è sceso dal pullman. E Il Mattino riporta che alla vigilia del match Insigne, scuro in volto, ha lasciato il campo d’allenamento prima di tutti, calciando un pallone contro i tabelloni pubblicitari per sfogare la sua rabbia.

Il nuovo ruolo nel centrocampo a quattro non lo soddisfa, vorrebbe giocare più avanti, e gli screzi con Ancelotti si moltiplicano. Tanto che, dopo il ko casalingo contro il Cagliari, il tecnico emiliano ha rimproverato il giocatore per scarso impegno. Una frattura da ricomporre il prima possibile.

SPORTAL.IT | 03-10-2019 13:20

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...