Virgilio Sport

Napoli-Real Madrid: sopralluogo allo stadio Maradona dopo il terremoto. La decisione e la nota del Comune

La situazione a poche ore dal fischietto d'inizio della sfida di Champions League, questa sera a partire dalle ore 21 a Napoli dove la terra continua a tremare

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Inevitabile, oltre che comprensibile, il sopralluogo dei tecnici della Protezione Civile allo Stadio Diego Armando Maradona di Fuorigrotta, in prossimità dell’epicentro dell’ultima scossa di magnitudo 4.0 registrata nella zona flegrea, avvenuta alle 22,08 di lunedì sera.

Stasera è in programma la sfida tra Napoli e Real Madrid ed è già sold out. Dalle verifiche non sono stati rilevati danni alla struttura, per questo motivo la partita di stasera, valida per la Champions League e con avvio a partire dalle ore 21:00, si giocherà.

I tecnici della Protezione Civile allo Stadio Maradona

L’ultima scossa, avvertita chiaramente anche nelle zone più distanti della città, aveva destato inevitabili preoccupazioni e indotto a riconsiderare anche l’abilità dello stadio intitolato a Maradona proprio per i danni riportati da altri stabili. Ma dal sopralluogo effettuato allo stadio, spiega il Comune in una nota, con l’assessore Edoardo Cosenza, responsabile per la giunta Manfredi della Protezione Civile di Napoli, non sono emerse criticità.

La nota del Comune e le parole del sindaco

Anche la Napoli Servizi che effettua piccoli interventi di riparazione per conto del Comune, non ha ricevuto alcuna richiesta di intervento dall’amministrazione. Controlli sono stati eseguiti dai tecnici nella zona di Fuorigrotta-Bagnoli. Nessun danno rilevato dai sopralluoghi in Via Catone, via Russolillo e via G.B. Marino, strade nevralgiche per il traffico cittadino in prossimità di quell’area.

Fonte: ANSA

L’epicentro del terremoto di lunedì 2 ottobre, a Napoli

Queste le parole del sindaco Manfredi sullo stadio:

“Lo stadio dal punto di vista strutturale non ha nulla, così come noi ci aspettavamo viste le sue caratteristiche strutturali. Ricordo che nel terremoto dell’80 l’impianto non ebbe alcun danno e che quando la gente fa il tifo sicuramente le oscillazioni sono più grandi di quelle legate alle scosse di bradisismo. C’è un tema di gestione della partita che non è di nostra competenza ma attiene ad altre istituzioni”.

Dopo il terremoto, la Protezione Civile ha già eseguito controlli su edifici pubblici e privati a Napoli e in Via Augusto Righi, ad Agnano, sono state sgomberate due famiglie in un edificio composto di sei immobili. Ulteriori verifiche sono in corso su altri edifici dell’intera area per appurare l’agibilità.

Il comunicato del Napoli

Il Napoli, già ieri sera, ha diffuso un comunicato ufficiale con cui invita i tifosi alla massima cautela, alla calma e a evitare qualsiasi comportamento che possa creare disagi:

“In occasione della gara di Uefa Champions League contro il Real Madrid, in programma domani alle ore 21:00, in considerazione dell’elevato afflusso di spettatori previsto, la SSC Napoli invita tutti i tifosi a recarsi allo stadio con largo anticipo rispetto al fischio d’inizio, al fine di espletare correttamente le procedure d’ingresso.

I tornelli apriranno alle ore 18:00, per consentire l’esecuzione dei controlli di sicurezza previsti dalla legge, necessari per un ordinato svolgimento dell’evento calcistico.

La SSC Napoli invita i propri tifosi che intendono recarsi allo stadio ad acquistare i biglietti esclusivamente sui canali ufficiali, on line, sul sito di Ticketone e presso i punti vendita Ticketone abilitati.

Si raccomanda di acquistare i biglietti esclusivamente attraverso i canali di vendita ufficiali. La SSC Napoli declina ogni responsabilità in caso di acquisto di tagliandi contraffatti.

Al fine di arginare il fenomeno della contraffazione dei biglietti, peraltro, la SSC Napoli comunica che, in vista delle prossime gare, verranno intensificati i controlli di sicurezza ai varchi d’accesso dello stadio.

Si invitano altresì i tifosi a contribuire alla serata di sport nel rispetto del clima sereno e della passione autentica dei tifosi azzurri, a prendere visione del regolamento d’uso dello Stadio Diego Armando Maradona ed al codice di condotta della SSC Napoli a lasciare libere le scale e tutte le altre vie di fuga ed a non utilizzare fumogeni, petardi e qualsiasi altro materiale pirotecnico”.

Napoli-Real Madrid: sopralluogo allo stadio Maradona dopo il terremoto. La decisione e la nota del Comune Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...