Virgilio Sport

Napoli, Spalletti: "Tutti entusiasti e vogliosi, così si vince il Campionato"

Le parole del tecnico del Napoli Luciano Spalletti al termine della vittoria contro la Roma per 2-1.

30-01-2023 00:02

Nella supersfida della ventesima giornata di Serie A andata in scena questa sera al Maradona di Napoli, gli azzurri di Luciano Spalletti hanno battuto la Roma di Josè Mourinho per 2-1, allungando a +13 il distacco dalle inseguitrici e facendo altresì un passo importante verso l’obiettivo finale.

Napoli, Spalletti: “Vincere tutti, qualità fondamentale di questo gruppo”

“Queste partite le vinci se fai vedere di essere determinato a vincere dal magazziniere fino all’ultimo della panchina. Poi sono partite complicate, ma chi è entrato ha dimostrato che la partita la stava giocando già in panchina. Questa è una qualità fondamentale della nostra squadra, non porti tutti a questa intensità se non hai tutti dentro il lavoro quotidiano, tutti vogliosi di giocare col compagno e non di giocare per rubargli il posto”, spiega Spalletti a Dazn.

Napoli, Spalletti: “Osimhen calciatore importante”

Per quanto riguarda la posizione dei singoli, Spalletti afferma che “ognuno valorizza le proprie attitudini. Tenendoli dentro il campo tu inizi a palleggiare a destra e poi se riesci a trovare il terzino e il centrocampista di sinistra non fanno più in tempo a scalare. Noi abbiamo avuto poco coraggio nella costruzione e nel giro palla, di solito abbiamo più qualità e loro hanno avuto agevolazione nel montarci addosso e nel creare parità numerica. Poi Osimhen l’abbiamo servito male e non è stato bravissimo nel prendere gli spazi. Gol di Osimhen? Bellissimo. C’è qualità tecnica, c’è personalità. Lui ha davvero una botta incredibile, ha la fucilata. E’ un giocatore forte fisicamente e diventa difficile andargli addosso e pensare che lui non accetti in contrasto, lui la scatola della partita la riempie tutta. E’ un calciatore importante”.

Napoli, Spalletti: “Tutti danno il proprio contributo”

Sui ricambi in panchina, Spalletti sottolinea che “non si può sempre far giocare i soliti dimenticando il lavoro settimanale e l’impegno degli altri. Bisogna tener conto anche della voglia e del lavoro degli altri, di tutti. Altrimenti non si sarebbe allenatori completi. A inizio anno quando Osimhen è mancato per infortunio, Raspadori e Simeone ci hanno permesso di superare il turno di Champions League. Con le cinque sostituzioni chiunque può essere sostituito e chiunque può determinare”.

Napoli, Spalletti: "Tutti entusiasti e vogliosi, così si vince il Campionato" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...