,,
Virgilio Sport

F1, Norris tentato dai rally: arriva la proposta per il pilota

Lando Norris ha svelato di voler provare una vettura da rally, e subito per il McLaren è arrivata la proposta da parte di Oliver Solberg ed anche di M-Sport

24-08-2022 16:51

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista Sportivo

Giornalista pubblicista, già collaboratore per eventi sportivi internazionali nel campo del motorsport. Laureato in Teoria e Tecniche dell'Informazione, Master in Management dello Sport

Dopo la sosta estiva, questo fine settimana tornerà la Formula 1 con il GP del Belgio, ma intanto c’è un pilota che inizia a nutrire una certa curiosità per una categoria diversa dalle monoposto in circuito, ovvero i rally.

Una disciplina che ha già in passato attirato nomi del calibro di Kimi Raikkonen, Roberto Kubica e, negli ultimi anni, Valtteri Bottas, raccogliendo alterne fortune ma senza lasciare un segno esattamente indimenticabile. Ora è la volta di una giovane leva che fa parte del presente e del futuro della F1, ovvero Lando Norris.

Come è nato l’interesse di Norris per i rally

Il pilota McLaren, attualmente settimo con un podio ottenuto quest’anno ad Imola, di recente ha ammesso a Motorsport.com di volersi mettere alla prova nei rally dopo aver visto da vicino e sperimentato questo mondo durante le riprese di un video promozionale (a tema off-road) del suo marchio di abbigliamento. “La nostra prossima collezione di abbigliamento Quadrant ha un’atmosfera un po’ da mondo fuoristrada. Quindi recentemente abbiamo fatto alcune cose per registrare un video che includeva i rally”, ha spiegato il giovane britannico. “Mi sono reso conto di quanto possono essere pazzi i piloti di questa disciplina, e mi ha fatto venire una gran voglia di provarci, magari iniziando in strade senza alberi, e magari a fine stagione in luoghi sicuri e con barriere di pneumatici sui bordi. Ci sono cose come il controllo dell’auto, l’inserimento, il freno a mano, il cronometraggio e tutto il resto, che un pilota deve curare anche per mantenere la propria mente viva con qualcosa di più della semplice guida di un’auto di Formula 1. È come il kart. A molti piloti di Formula 1 piace fare kart, perché riporta loro la sensazione di provare le cose. Lo stesso vale per i rally, voglio solo provare qualcosa di nuovo”.

Oliver Solberg coglie la palla al balzo: “Facciamo uno scambio di vetture”

L’auspicio di Norris è stato subito colto da un collega rallista altrettanto giovane ed altrettanto abituato con i social, ovvero Oliver Solberg. Il 20enne figlio del già campione WRC 2003 Petter, reduce dal suo miglior risultato ad oggi in carriera nel Mondiale Rally con il quarto posto all’Ypres Rally in Belgio, ha offerto all’alfiere di McLaren la possibilità di provare una delle vetture rallistiche della sua famiglia in Svezia. Proposta poi rilanciata ai microfoni di Autosport durante il fine settimana di Ypres, e in cui il pilota di Hyundai Motorsport ha affermato: “Se vuole venire nella nostra campagna in Svezia, abbiamo un sacco di auto da rally a disposizione per dei giri sicuri. Posso mandargli un messaggio lunedì mattina [di questa settimana, ndr] e chiedergli di venire a guidare un’auto da rally. Lando è un pilota davvero bravo e talentuoso, quindi sono sicuro che farà benissimo anche su una vettura di questo genere, a patto che io possa provare anche con la sua monoposto di Formula 1», ha concluso sornione Solberg.

Anche M-Sport si propone

Ma non c’è soltanto lui ad offrirsi: Norris è stato invitato anche da M-Sport, altro team in competizione nel WRC e che schiera in particolare le Ford Fiesta Rally1. Il team principal Richard Millener ha proposto al giovane pilota la possibilità di tornare nella loro base a Dovenby Hall, nella contea inglese della Cumbria, dove Norris aveva già svolto le riprese per i video promozionali del brand Quadrant. “Sfortunatamente non ero presente quando Lando è venuto a trovarci, sarebbe stato un piacere incontrarlo. Alcuni dei presenti che lavoravano per noi e ora sono in McLaren hanno detto che era davvero felice dopo quel giorno. Non era pronto ancora per poter guidare una vettura rally, ma credo che gli piacerebbe provarla e penso che sarebbe fantastico per la squadra”, ha dichiarato Millener su Autosport. “Sembra un ragazzo davvero divertente e alla mano, quindi chissà. Sarebbe bello fargli provare l’esperienza”.

A proposito di incroci tra i due mondi, all’Ypres Rally ha debuttato in una prova del WRC Jos Verstappen, già pilota di F1 e padre di Max, che ha corso con una Citroen C3 Rally2, chiudendo 60esimo assoluto.

 

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...