Virgilio Sport

Open Var, l’audio fa chiarezza su rosso a Milik con l’Empoli e rigore Sommer con Nzola

A Open Var l'ex arbitro Damato fa vedere le immagini e sentire gli audio del colloquio tra arbitro e Var dei due episodi più discussi due settimane fa

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Sono due gli episodi controversi su cui è stata fatta chiarezza a Open Var, l’approfondimento settimanale in onda su Dazn. Nel dettaglio sono stati svelati gli audio che hanno portato al rosso di Milik in Juventus-Empoli e al rigore per la Fiorentina nella sfida contro l’Inter per fallo di Sommer su Nzola.

Juve-Empoli: l’espulsione di Milik e l’intervento decisivo del Var

La partita di Milik contro l’Empoli è durata soltanto 18′. L’attaccante polacco, infatti, è stato espulso per un brutto intervento su Cerri. Nell’azione in questione è risultato determinante l’intervento del Var. Già, perché l’arbitro Marinelli aveva valutato da ammonizione il fallo del bianconero.

“Per me prende il pallone, il piede non è completamente disteso, è da giallo” dice il fischietto. Ma dalla Sala Var invitano l’arbitro a visionare l’azione al monitor. Si cerca il frame giusto. “Hai brutte immagini? Questa forse è la peggiore. La gamba non è piegata del tutto, fammela rivedere in dinamica: in dinamica è brutto. Secondo me è da chiamare, per me è rosso”.

Rosso a Milik: Damato spiega cosa prevede il regolamento

L’episodio è stato poi spiegato nel corso di Open Var dall’ex arbitro Antonio Damato, intervenuto in rappresentanza della Can. Perché per Milik è scattato il cartellino rosso? “Il regolamento – afferma – cataloga questo tipo di intervento come grave fallo di gioco, ovvero come un fallo che mette in pericolo l’incolumità di un avversario, con vigore sproporzionato”. Dunque, questo il motivo per cui la gara del centravanti della Juventus è durata una manciata di minuti, costringendolo poi a saltare anche il derby d’Italia.

Fiorentina-Inter: il rigore concesso alla Viola per fallo di Sommer

In un primo momento l’arbitro Aureliano sorvola sull’uscita di Sommer che ha colpito pallone e Nzola. Quindi dalla Sala Var: “È più rigore che no. Mi serve una camera per capire chi arriva prima… è molto contestuale: pugno in faccia. Ti invito all’OFR per possibile rigore per la Fiorentina”. Il direttore di gara rivede la dinamica dell’azione al monitor e sentenzia: “Bene, ammonizione portiere”. Damato fuga ogni dubbio: “La revisione del Var è stata molto accurata perché non è facile valutare questo tipo di azione. Il portiere prende sì il pallone ma anche il volto dell’attaccante, commettendo un fallo imprudente, perché Nzola viene colpito con un pugno in faccia”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Salernitana
SERIE B:
Modena - Catanzaro

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...