Virgilio Sport

Pagelle Juventus-Cagliari 2-1: Allegri batte Ranieri, Bremer e Rugani decisivi, Dossena beffa Szczesny

La Juventus soffre ma batte il Cagliari di Claudio Ranieri: Allegri salvato dalle palle inattive e dai suoi difensori goleador. Finisce 2-1, bianconeri per ora primi da soli.

11-11-2023 20:06

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

La Juventus supera il Cagliari nonostante la sofferenza finale. Allegri batte Ranieri all’Allianz Stadium di Torino grazie alle reti di Bremer e Rugani, che rendono vana la prima marcatura in Serie A di Alberto Dossena. I bianconeri perdono la loro imbattibilità dopo oltre 600 minuti e più di 6 clean sheet consecutivi. Di seguito le pagelle e i voti di Juventus-Cagliari.

La chiave della partita

Le palle inattive. Una partita decisa dai calci da fermo, con la Juve a segno con due difensori centrali, prima sulla punizione di Kostic finalizzata da Bremer e poi sul calcio d’angolo rifinito da Daniele Rugani. Segna anche il Cagliari su palla inattiva, con Dossena chirurgico dal dischetto dell’area di Szczesny. Allegri può esultare, con la consapevolezza che bisognerà crescere ulteriormente sotto l’aspetto del gioco, anche in vista del big match con l’Inter, al termine della sosta dedicata alle nazionali.

Le Pagelle della Juventus

  • Szczesny voto 6: Non riesce ad arrivare sul colpo di testa di Dossena, ben indirizzato alla sua sinistra. Probabilmente la sfiora sul secondo tentativo del difensore del Cagliari, che sbatte sul palo e va sul fondo.
  • Gatti voto 6,5: Galoppa continuamente sulla corsia destra della Juve, alimentando la manovra offensiva e creando un prezioso gioco a tre con McKennie e Cambiaso.
  • Bremer voto 7: Baluardo difensivo dei bianconeri, sblocca le marcature con uno stacco aereo fantastico, finalizzando la punizione calciata da Kostic.
  • Rugani voto 7: Puntuale in difesa, freddo sul corner che arriva nella sua zona nell’area piccola del Cagliari. Trova la gioia del gol e una rete decisiva ai fini del risultato finale.
  • Cambiaso voto 5,5: Buon inizio dell’ex Genoa, che si perde alla distanza. Poco continuo nell’arco del match, nonostante una buona gamba; dall’87’ Nicolussi Caviglia sv.
  • McKennie voto 6,5: In forma smagliante, corre e recupera palloni come se non ci fosse un domani. Pedina fondamentale nello scacchiere di Allegri.
  • Locatelli voto 6: Senza strafare, dà equilibrio al centrocampo bianconero, alla sua prima da titolare con la fascia di capitano al braccio.
  • Miretti voto 5: Lontano parente del giocatore visto a Firenze. Non lucido in tante situazioni; dal 66′ Iling Junior voto 5,5: Tende a muoversi sul versante mancino, per caratteristiche, e non trova la posizione richiesta inizialmente da Allegri. Attento in copertura.
  • Kostic voto 6,5: È suo l’assist per il gol che sblocca la partita, si intravedono tracce del treno serbo che ha impressionato i tifosi della Vecchia Signora nella passata stagione.
  • Kean voto 5,5: Buoni i primi 45 minuti, poi si spegne ad inizio ripresa. Ha sulla coscienza una clamorosa palla gol a tu per tu con Scuffet; dal 66′ Vlahovic voto 6: Ancora lontano dal gol, ma regala due giocate degne di nota, muovendosi anche sull’esterno.
  • Chiesa voto 5,5: Un discreto secondo tempo oscura una prima frazione horror. Fatica a trovare la posizione e gli spazi giusti; dall’81’ Milik sv.
  • All. Allegri voto 5,5: La Juve vince ma continua a faticare sotto il profilo del gioco. Salvato dalle palle inattive, ottiene poco o nulla dalle sostituzioni odierne.

Top e Flop del Cagliari

TOP

  • Viola voto 6,5: Primo tempo frizzante del fantasista ex Benevento, a cui vengono sempre affidati i calci piazzati. Un’occasione importante sul suo piede e tanti spunti interessanti.
  • Dossena voto 7: Dominatore sulle palle aeree, trova il suo primo gol in Serie A e sfiora addirittura la doppietta personale, infrangendosi sul palo alla destra di Szczesny.
  • Zappa voto 6,5: Un paio di diagonali preziose del terzino destro di Ranieri, che tiene a bada Kostic come può.

FLOP

  • Luvumbo voto 5: Poco coinvolto dai compagni di reparto, non riesce ad incidere in ripartenza.
  • Petagna voto 5,5: Non sfigura, ma risulta prevedibile in più di una circostanza.
  • Makoumbou voto 5,5: Prova a schermare le avanzate della Juve, ma commette troppi errori in fase di appoggio, figli di frenesia e tecnica non sopraffina.

Il Tabellino di Juventus-Cagliari

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Rugani; Cambiaso (dall’87’ Nicolussi Caviglia), McKennie, Locatelli, Miretti (dal 66′ Iling Junior), Kostic; Kean (dal 66′ Vlahovic), Chiesa (dall’81’ Milik). All. Allegri. A disposizione: Pinsoglio, Perin, Huijsen, Nonge, Yildiz. All. M. Allegri.

CAGLIARI (4-3-1-2): Scuffet; Zappa, Dossena, Goldaniga, Augello; Jankto (dall’88’ Pavoletti), Prati, Makoumbou; Viola (dal 67′ Oristanio); Luvumbo (dal 71′ Shomurodov), Petagna (dal 46′ Lapadula). A disposizione: Radunovic, Aresti, Mancosu, Deiola, Hatzidiakos, Pereiro, Wieteska, Sulemana, Obert, Paulo Azzi, Desogus. All. C. Ranieri.

Arbitro: Sig. Piccinini della sezione di Forlì.

Marcatori: Bremer 60′, Rugani 70′, Dossena 75′.

Ammoniti: McKennie (J), Luvumbo (C), Kostic (J).

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Lazio

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...