Virgilio Sport

Pistocchi ammette storica cantonata, social in tilt

Il giornalista Mediaset tira fuori un aneddoto su Ronaldo e Kluivert datato 1996, poi rivela il più grosso abbaglio preso nella sua carriera.

18-04-2020 10:22

Pistocchi ammette storica cantonata, social in tilt Fonte: Twitter

Non tanto per merito della nuovo foto profilo, quanto delle sue considerazioni spesso pungenti e salaci, Maurizio Pistocchi continua a essere il giornalista sportivo italiano più seguito su Twitter. Ogni sua considerazione scatena le reazioni di centinaia di follower, anche quando si tratta di commentare qualche episodio del passato.

Ronaldo e Kluivert

Nella tarda serata di ieri, ad esempio, il giornalista Mediaset ha postato sul suo account le foto di Ronaldo (il Fenomeno brasiliano) e di Kluivert, raccontando un aneddoto risalente agli anni 90: “Nel 1996 all’Appello del Martedì, con Massimo De Luca, avevo una rubrica fissa sul calcio estero, ‘Consigli per gli acquisti’. Una volta consigliai Ronaldo, che giocava nel Psv. In studio c’era Oscar Damiani, non fu d’accordo ‘Ronaldo non è una 1a punta, meglio Kluivert‘”.

Il dibattito

“Dai Maurizio, Kluivert non era proprio una pippa. Puoi perdonarlo”, è il primo commento da parte di Giulio. E Pistocchi insiste: “Ronaldo. Il Fenomeno. Era inarrivabile”. Un altro fan interviene nella discussione: “Chi non ha mai preso una cantonata? E comunque Kluivert non era propriamente un bidone”. Il giornalista, allora, chiarisce meglio il concetto: “Certo che no: ma il problema è stato pensare che Ronaldo non fosse una 1a punta”.

Bersaglio Damiani 

L’attacco a Oscar Damiani, il mitico Flipper di breriana memoria, ex calciatore tra le altre di Juventus, Napoli e Milan e oggi apprezzato procuratore, continua. “Con la erre moscia lo disse?”, chiede impertinente un follower e il giornalista risponde subito: “Yessss”.

L’ammissione

A un certo punto un utente chiede: “Vabbè, una cantonata la si perdona a tutti. Piuttosto, su chi avresti scommesso e invece non ce l’ha fatta? Insomma, confessa un tuo sfondone”. E qui Pistocchi ammette la sua, di cantonata storica: “Cerci. Sembrava destinato a fare grandi cose, invece si è perso”.

Le reazioni

Antonio ne approfitta per complimentarsi: “Grande onestà intellettuale Maurizio”. Franco invece analizza: “Molto spesso la differenza la fa la testa, evidentemente questo è stato il suo limite, e non sarebbe l’unico”. Un altro follower ricorda: “A Pisa e Torino sempre con Ventura fece stagione strepitosa poi purtroppo si è perso”.

Confronto 

Il confronto continua e c’è chi tira fuori altri aneddoti con clamorosi abbagli. “Vabbè, Bargiggia disse che avere preso Milito per Acquafresca fu un errore. Era il settembre del 2009″, scrive Fabio. “C’è chi preferiva Balbo a Batistuta...”, infierisce Franco. Ma il commento più pungente è un altro: “Maurizio, c’è anche gente (anche tra i suoi colleghi) che afferma che Dybala è uguale a Messi“. 

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...