Virgilio Sport

Polveriera Juventus, i tifosi contestano anche il club ed Allegri resta sotto accusa

Dopo la penalizzazione i supporter bianconeri si spaccano: le curve attaccano la gestione Agnelli, sul web nel mirino i nuovi dirigenti. E anche il tecnico torna nel mirino

23-01-2023 12:47

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Dopo penalizzazione di -15 punti in campionato le critiche dei tifosi della Juventus non si canalizzano soltanto verso la FIGC e la giustizia sportiva: gli ultras attaccano la gestione di Andrea Agnelli, mentre sul web la nuova dirigenza viene accusata di essere stata troppo morbida nelle reazioni alla sentenza. E dopo il pari con l’Atalanta tornano gli attacchi anche a Massimiliano Allegri.

Juventus, l’attacco degli ultras ad Agnelli

“Questa volta è peggio del 2006. In quel caso eravamo veramente incolpevoli. Oggi no”. Così scrivono gli ultras dei gruppi Drughi, Nab e Viking in un comunicato congiunto che paragona la situazione attuale della Juventus con quella di Calciopoli e attacca duramente l’ex dirigenza guidata da Andrea Agnelli, ritenuta responsabile della penalizzazione e degli altri guai giudiziari che potrebbero abbattersi nei prossimi mesi sulla Juve.

“Hanno trattato la nostra Maglia come un oggetto senza anima”, continuano gli ultras, secondo cui un tratto in comune con la Juve post-Calciopoli ci sarebbe. “Una cosa resta intatta – aggiungono -: la placida riverenza delle nuove dirigenze, di allora come di oggi, che per ritagliarsi il loro spazio e guadagnare il più possibile accettavano la serie B, allo stesso modo in cui oggi sono pronti a far crollare le azioni per agevolare l’uscita dalla Borsa e vendere più facilmente la nostra Juve a qualche altro faccendiere”. L’unico scopo, secondo gli ultras, è “ridurre la storia sportiva di una società leggendaria a una mera operazione economica, un prodotto da piazzare sui mercati internazionali come una bibita qualsiasi o un marchio di abbigliamento”.

Juventus, Scanavino non piace ai tifosi

Sul web, invece, a molti tifosi della Juventus non è piaciuta la reazione del nuovo presidente Maurizio Scanavino, giudicato troppo tenero nel commento alla sentenza del Tribunale della FIGC.

“Questi ancora non hanno capito che succederà solo alla Juve, l’intento è quello di toglierci gli scudetti, come già successo. Non esistiamo, non abbiamo personalità con gli attributi”, scrive su Twitter Paolo. “Questo è un altro personaggio inutile, ma tutti alla Continassa devono entrare”, aggiunge Massimiliano. “Scanavino non ha capito che capiterà sempre e solo alla Juventus finché non cambieranno i vertici di FIGC, CONI, UEFA, FIFA e giustizia sportiva”, scrive Mariano. “Oggi capita alla Juve, domani capita alla Juve e la prossima volta ancora sempre alla Juve. Ditelo a Scanavino”.

Juventus, Allegri criticato per l’Atalanta

Dopo il pareggio con l’Atalanta i tifosi della Juventus si sono divisi anche su Massimiliano Allegri. Ai supporter bianconeri sono piaciute l’esultanza sul 3-3 di Danilo e le parole nel post-gara, meno le scelte tattiche prese nel corso della gara e il rendimento della difesa. “E comunque 5 gol a Napoli e 3 in casa, e sono 8 in 2 partite, poi il resto è da avanspettacolo. Noi dobbiamo pensare a giocare e basta: ci hanno tolto 15 punti”, commenta Uzo.

“Ma cosa hanno fatto vedere i ragazzi, Allegri? Grazie a te gioco inesistente, difesa perenne, barricate, errori tecnici a iosa. Praticamente peggio della Cremonese ultima”, aggiunge Dark. “Sì, parliamo della sentenza… intanto Miretti in campo, Alex Sandro centrale difensivo (non ti sei accorto che ha provocato un gol e mezzo?) e McKennie terzino,uno che oramai da mesi non gioca bene nemmeno nel suo ruolo naturale. Avanti così”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia
Como - Parma

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...