Virgilio Sport

F1, presentata l'Alfa Romeo: la C43 abbandona il bianco e si tinge di nero

Contrariamente a quanto era avvenuto con Red Bull e Williams, oggi è stata mostrata la monoposto che affronterà la stagione 2023

Pubblicato:

La nuova Alfa Romeo C43 si è svelata al pubblico alle 10 di oggi: c’è naturalmente il rosso tipico della Casa, ma scompare il bianco per fare posto al nero. La monoposto sarà quella che affronterà la prossima stagione, contrariamente a quanto hanno fatto Red Bull e Williams, che hanno mostrato semplicemente una show car.

Alfa Romeo: rossa e e nera carbonio

Il rosso Alfa è su tutte le superfici orizzontali: muso e abitacolo, cofano motore e la parte che collega le pance al retrotreno. Poi, la novità per risparmiare anche qualche grammo di peso: il nero delle pelli di carbonio che modellano la carrozzeria e il nuovo sponsor, Stake, che ha sostituito Orlen sull’alta posteriore e sulle fiancate. Il biscione è presente solo sul muso, è stato tolto dal cofano motore, anche se resta la scritta Alfa Romeo e il quadrifoglio verde appena dietro l’airscope diviso in 4.

Le parti laterali del muso, le fiancate e le ali sono grigie, mentre nella parte retrostante del mainplane dell’ala posteriore c’è per l’ultima volta il tricolore italiano e il nome della Casa milanese. Il muso della nuova macchina ricalca il disegno del 2022, le sospensioni anteriori hanno ancora il classico schema push-rod. L’avantreno nel corso della stagione sarà soggetto a sviluppi. La monoposto cambia drasticamente rispetto all’anno scorso dall’abitacolo in poi. La bocca delle pance si riduce e riprende la linea vista l’anno scorso sulle Ferrari di Leclerc e Sainz. Le pance hanno un andamento simile a quella della monoposto che l’anno scorso ha fatto fuoco e fiamme: ossia la Red Bull RB18 di Max Verstappen.

Cambia completamente disegno pure il cofano motore. È più sagomato e ha uno scalino su entrambi i lati. Ci sono due file di branchie per fiancata, nelle stesse posizioni in cui lo scorso anno le abbiamo viste sull’Apine.

Questa è l’ultima stagione in cui Alfa Romeo e Sauber saranno insieme prima che le parti si separino. Dal 2026, infatti, gli svizzeri diverranno Audi Sport.

Alfa Romeo, Alunni Bravi: “Abbiamo lavorato sodo”

Alla presentazione ha parlato Alessandro Alunni Bravi, nuovo team principal di Alfa Romeo Racing: “Per me è la prima volta in questo ruolo. Voglio ringraziare Andreas Seidl e per me rappresentare il team è un onore, soprattutto in questo giorno in cui siamo qui per presentare la nuova monoposto di F1. Quest’inverno abbiamo lavorato sodo per trovare nuovi partner per essere più innovativi. Abbiamo un nuovo title sponsor, Stake, abbiamo nuovi sponsor con cui cercheremo di avvicinare il nostro team ai fan, partendo proprio dalla giornata di oggi”.

E ancora: “Non vogliamo darci obiettivi. E’ difficile sapere dove siamo oggi. La cosa, chiara, però, è che dobbiamo migliorare ancora. Deve esserci un progresso continuo nelle nostre performance, anche nel corso dell’anno. Questo è il nostro vero obiettivo di quest’anno”.

Alfa Romeo, Monchaux: “Abbiamo cambiato molto”

Jan Monchaux, direttore tecnico di Alfa Romeo Racing, ha aggiunto: “Il progetto è iniziato un paio di settimane dopo l’inizio del 2022. Abbiamo identificato aree in cui avremmo potuto migliorare nel corso dell’anno passato e ci siamo concentrati soprattutto sulla parte posteriore della monoposto. Abbiamo scelto questa soluzione perché amplia il numero di interventi che possiamo fare. Abbiamo cambiato diverse cose della vettura, ma anche dei processi interni per migliorare la progettazione della macchina”.

Infine: “Siamo stati irritati dal cambiamento apportato ai regolamenti nel 2022, perché è arrivato tardi. Sembra poco, pochi millimetri, ma nelle monoposto di Formula 1 è davvero tanto, può cambiare tantissimo. Siamo però molto felici del lavoro che siamo riusciti a fare. Mi aspetto che il centro gruppo possa essere più vicino, dovremmo riuscire a dimostrare di essere competitivi e, come ha detto Alessandro, migliorare di gara in gara. Ci saranno 6-7 team che lotteranno per lo stesso obiettivo, ci dovremo essere anche noi”.

Ai piloti Bottas e Zhou il compito ora, in pista, di sviluppare la massima potenza della nuova Alfa Romeo.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...