Virgilio Sport

Qatar 2022, Italia senza Mondiali: fallimento Mancini, i numeri smontano qualsiasi alibi

Le semifinali dei Mondiali di Qatar 2022 smontano l'ultimo alibi per il fallimento dell'Italia di Roberto Mancini. La statistica e i numeri mettono il ct e il calcio italiano davanti alle nostre rispettive responsabilità

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

I Mondiali entrano nell’ultima settimana. Ancora 4 partite, due semifinali e le due finali nel week end e poi Qatar 2022 chiuderà i battenti per una Coppa del Mondo, la prima d’inverno, a ridosso del Natale che porterà con se, almeno per quanto ci riguarda, il cruccio di non aver visto l’Italia in campo. Cosa che peraltro succede da due edizioni iridate consecutive. Proprio in questi giorni sono caduti gli ultimi alibi per mascherare il fallimento degli azzurri, del ct Roberto Mancini e del calcio italiano, e sono proprio i numeri a dimostrarlo.

Cosa avrebbe fatto l’Italia ai Mondiali? Quante recriminazioni

Alzi la mano chi non ha pensato almeno una volta in queste tre settimane di Mondiali cosa avrebbe potuto fare l’Italia in Qatar. Un cruccio, un rammarico perenne che durerà fino a domenica prossima, giorno della finalissima. Un’amarezza forse aumentata da quello che squadre rivelazione, ma neanche troppo, come la Croazia, già terza 4 anni fa, e soprattutto il Marocco, stanno facendo al cospetto delle grandi nazionali per bacheca e blasone con Brasile, Spagna, Germania, Inghilterra e Portogallo già a casa.

Tra le squadre eliminate proprio i lusitani contro cui l’Italia avrebbe dovuto giocarsi la finale playoff se avesse battuto la Macedonia in quella maledetta semifinale spareggio di Palermo. Portogallo che pochi giorni prima aveva sonoramente battuto 6-1 la Svizzera che invece ci aveva soffiato il passaggio diretto ai Mondiali arrivando prima nel girone dopo due rocamboleschi pareggi strappati agli azzurri con i due errori “sanguinosi” di Jorginho dal dischetto.

Mondiali, Italia: i numeri smascherano il fallimento di Mancini

Sia per la Coppa del Mondo in Russia nel 2018 che per questi Mondiali in Qatar 2022 tra i motivi addotti per il fallimento dell’Italia c’è sempre la moltitudine di stranieri che “invadono” il nostro campionato, oramai anche nelle serie inferiori e nelle primavere, impoverendo di italiani tutte le squadre dalla serie A fino al settore giovanile. Addirittura qualcuno di tanto in tanto avanza l’ipotesi di un ritorno al passato con un tetto all’ingaggio di stranieri, impossibile per il mercato del lavoro libero, oppure a quelli in campo contemporaneamente.

Eppure a guardare bene i numeri di questo Mondiale 2022 le statistiche smentiscono ogni sorta di collegamento tra il numero di stranieri e il calcio autoctono. Anzi, è il contrario. Le semifinali smontano così l’ultimo alibi per il fallimento della nazionale di Mancini. Solo 6 croati giocano in Croazia; solo 6 francesi giocano in Francia; solo 3 marocchini giocano in Marocco; addirittura solo un argentino gioca in Argentina. Su 104 calciatori rimasti in gara, 88 di loro giocano all’estero e solo 16 nei campionati del rispettivo Paese, Mai così pochi nella storia dei Mondiali.

Mondiali: la Serie A di difende, i numeri delle semifinali

Che il calcio italiano non sia così allo sbando lo dimostra il fatto che, pur senza l’Italia, in questo momento alle semifinali ci siano ben 13 giocatori che militano nel campionato di serie A, uno in più della Bundesliga (va detto che se l’Italia ci è rimasta del tutto, anche la Germania è andata a casa abbastanza prematuramente). e uno in meno della Ligue 1 e della Premier League che pure ha salutato l’Inghilterra ai quarti. A farla da padrona la Liga spagnola con ben 21 semifinalisti a Qatar 2022.

I giocatori della serie A ancora a Qatar 2022: Di Maria, Paredes e Rabiot (Juventus); Theo Hernandez e Giroud (Milan); Lautaro Martinez e Brozovic (Inter); Pasalic (Atalanta), Amrabat (Fiorentina); Dybala (Roma); Sabiri (Sampdoria); Erlic (Sassuolo) e Vlasic (Torino).

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...