,,

Virgilio Sport SPORT

Retroscena Ferrari: il teso botta e risposta tra Leclerc e muretto

Fa ancora discutere l'ordine di scuderia nel Gran Premio di Cina.

Fa ancora discutere l'ordine di scuderia della Ferrari all'undicesimo giro del Gran Premio di Cina, quando il muretto ha intimato a Charles Leclerc di lasciar passare Sebastian Vettel.

Per il pilota monegasco, sempre più idolo dei tifosi ferraristi, si è trattato del terzo ordine di scuderia su tre gare disputate finora: in Australia rispettò la disposizione del muretto di restare alle spalle del compagno di squadra tedesco, mentre in Bahrain fece di testa propria, effettuando il sorpasso nonostante l'ordine di restare per due giri dietro al teutonico: una scelta felice, che gli permise di dominare un Gran Premio poi perso per un problema al motore.

L'ultimo caso è quindi arrivato in Cina, nelle fasi iniziali della corsa, con le Mercedes in fuga.

Questo lo scambio di battute, riportato da formulapassion.it:

Ferrari: “Dobbiamo andare più veloci, altrimenti faremo passare Sebastian”.
Leclerc: “Ok, datemi un paio di giri. Ma ok”.
Ferrari: “Fai passare Sebastian”.
Leclerc: “Ma sto andando via adesso! Mi sto allontanando”.
Ferrari: “Facciamo il nostro lavoro, rimani concentrato”.
Leclerc: “Sto perdendo parecchio tempo. Non so se vi interessa saperlo o no ma… è per farvelo sapere”.
Ferrari: “Ne stiamo discutendo”.

Dopo la gara Binotto ha spiegato così l'ordine: "In quel momento abbiamo provato tutto quello che potevamo – spiega – per non perdere tempo sulle due Mercedes. Era l'unica possibilità che avevamo in quella fase della corsa. Purtroppo ha funzionato, ma era giusto dare l'opportunità a Seb. Come squadra abbiamo fatto tutto il possibile. Ovviamente è complicato dare degli ordini, perché capiamo la posizione dei piloti. Ringraziamo Charles, ha dimostrato ancora quanto sia uomo squadra. La prossima volta potrebbe succedere a suo vantaggio".

"Abbiamo parlato e accetto la spiegazione – ha detto Leclerc. In quel momento sembrava che Seb fosse più veloce ma essendo stato dietro di me da alcuni giri ha danneggiato le sue gomme. Quando è andato davanti i suoi pneumatici probabilmente erano già lontani dalla performance ideale".

SPORTAL.IT | 18-04-2019 12:56

Retroscena Ferrari: il teso botta e risposta tra Leclerc e muretto F1: GP Shanghai 2019 Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...