Virgilio Sport

Road to Euro 2020: il Portogallo di Fernando Santos

La squadra di Santos ha la missione di difendere il titolo di Campioni in carica. Sfida senza dubbio difficile, ma con una Cristiano Ronaldo in squadra l'impresa è possibile.

Pubblicato:

Road to Euro 2020: il Portogallo di Fernando Santos Fonte: Getty Images

Il Portogallo del commissario tecnico Fernando Santos è chiamato a difendere il titolo di Campione d’Europa guadagnato nel corso dell’ultima edizione, Euro 2016, dove in finale ha battuto la Francia di Didier Deschamps. Nessuno, a parte la Spagna nel 2008-2012, è mai riuscito a difendere un titolo simile, e dunque guardando ai meri fatti l’impresa sembra molto difficile. Ma come tutti sanno i lusitani possono contare su un fattore che nessun altro ha: Cristiano Ronaldo. 

Proprio il fenomeno di Madeira è il capocannoniere della squadra nelle qualificazioni con ben 11 gol all’attivo. Qualificazioni, poi, superate in modo abbastanza agevole dal Portogallo, che in 8 gare ha ottenuto 5 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta con 22 gol fatti e solo 6 subiti. Proprio CR7 è il giocatore su cui si baserà l’intera spedizioni del Portogallo, il Capitano, l’uomo che si dovrà portare la squadra sulle spalle e portarla fino in fondo. Detentore del record di presenze e di gol nel Portogallo, CR7 avrà 36 anni a EURO 2020 e cercherà di togliersi un sassolino dalla scarpa: non è mai stato capocannoniere agli Europei o ai Mondiali.

Un altro giocatore che sarà fondamentale in questa spedizione è il partner-in-crime di CR7, ovvero Joao Felix, talento 21enne dell’Atletico Madrid e designato dallo stesso Ronaldo come il proprio successore. Giocatore dalla tecnica prodigiosa, João Félix è l’ultimo arrivato in un Portogallo già ricco di talenti. A soli 19 anni, ha esordito in nazionale maggiore a giugno 2019 nella trionfale fase finale di UEFA Nations League.

Ma nel 4-3-3 marchio di fabbrica di Santos trovano spazio tanti altri talenti, come il centrocampista del Manchester United Bruno Fernandes, che dopo un passato a Novara giovanissimo è letteralmente esploso all’Old Trafford, diventando il secondo centrocampista più forte d’Europa dopo Kevin De Bruyne. Poi anche Jota (nuovo talento del Liverpool), Mario Rui Ruben Diaz e il solito e intramontabile Joao Moutinho. 

La squadra di Santos, tuttavia, è davvero solida e difensivamente certa, dato particolare in quanto la difesa non è mai stato il marchio di fabbrica dei lusitani. La sconfitta di ottobre 2019 in Ucraina è stata, infatti, il primo ko del Portogallo sotto la guida di Fernando Santos in una partita EURO (compresa Nations League) – qualificazioni o torneo finale – da quando è in carica nel settembre 2014. Le uniche sue precedenti sconfitte sono arrivate in Coppa del Mondo (fonte= UEFA.com).

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...