Virgilio Sport

Roland Garros, putiferio su Tartarini, il coach di Musetti: "Ha caricato Djokovic"

Tifosi scatenati contro l'allenatore del tennista toscano per i consigli durante il match con Nole: "Fallo muovere". Alla fine è stato Musetti ad accusare la stanchezza.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Una maratona notturna, cominciata intorno alle 22.40 e chiusa di fatto alle 3: il match tra Novak Djokovic e Lorenzo Musetti non ha fatto chiudere occhio a tantissimi appassionati, che hanno seguito il match facendo il tifo per il tennista toscano e – indirettamente – per Jannik Sinner, che in caso di sconfitta del serbo si sarebbe portato automaticamente in prima posizione nella classifica ATP, a prescindere dal prosieguo nel torneo: è andata male. E sul web qualcuno è andato addirittura a caccia del presunto “responsabile” del ko di Musetti.

Tartarini, il consiglio a Musetti che ha scatenato polemiche

Molti tifosi si sono lasciati andare, a fine match, a commenti poco carini nei confronti di Simone Tartarini, coach dell’italiano. Inquadrato più volte sugli spalti al fianco di Corrado Barazzutti, il tecnico è stato ‘pizzicato’ in più circostanze mentre impartiva consigli. “Continua a farlo muovere”, l’indicazione ripetuta ossessivamente da Tartarini, in considerazione anche dei presunti limiti di tenuta del serbo. Peccato che a pagare uno scotto pesante alla stanchezza, alla fine, sia stato proprio Musetti, calato negli ultimi due parziali. “Forza, un quarto d’ora e siamo a casa”, l’ultima frase ‘rubata’ dalla regìa a Tartarini. Ma in realtà ha vinto Djokovic, senza neanche troppi problemi nel quinto set.

Tifosi imbufaliti con l’allenatore: “Ha caricato Djokovic”

Sui social tanti i commenti e gli inviti a Musetti addirittura a cambiare allenatore. “Con le sue frasi ha caricato Djokovic”, l’accusa più ricorrente. “Che razza di consigli, ha finito col far stancare Musetti”, un’altra osservazione pungente nei confronti di Tartarini. Da parte di Musetti, però, nessun rimpianto. Anzi. A fine gara il tennista toscano è apparso sereno e soddisfatto della prestazione e del piano partita: “È stata una delle partite più intense che abbia mai giocato. Ho perso contro una leggenda, ho pochi rimpianti e il team è soddisfatto. Ha vinto il migliore. A Parigi mi sento a casa, ci lascio sempre il cuore”. Insomma, altro che polemiche: Musetti continua ad avere piena fiducia in Tartarini.

Djokovic: “La mia più bella partita qui e adesso chi dorme?”

E Djokovic? Di certo c’è che Nole parla molto bene l’italiano e avrà compreso in pieno il significato delle parole del coach di Musetti. Non è scontato che lo abbiano caricato, anche se le sue dichiarazioni al termine del match qualche dubbio lo suggeriscono: “Questa è stata la più bella partita che ho giocato qui a Parigi”, ha assicurato Novak. “Stanco? E chi è che dorme ora? È impossibile dormire adesso con tutta questa adrenalina. Se qualcuno va a una festa, vengo anche io“, ha aggiunto il numero uno – almeno per ora – delle classifiche mondiali, scatenando il delirio dell’assonnato pubblico parigino. Chissà se ci riuscirà Sinner a rubare il sonno a Djokovic: l’assalto alla prima posizione del ranking, da parte di Jannik, continua.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...