Virgilio Sport

Roma-Lazio, Mancini sventola la bandiera “col ratto”: sui social il paragone con Acerbi e la richiesta a Spalletti

Gianluca Mancini ha deciso di festeggiare la vittoria nel derby sventolando una bandiera della Lazio con l’immagine di un ratto come offesa ai tifosi biancocelesti: i social contro il biancocelesti

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

E’ stato un match carico di tensione già dalla vigilia. Roma-Lazio non è una partita come tutte le altre, ma a volte si valicano i confini come accaduto in mattinata con gli scontri che sono avvenuti tra i tifosi delle due tifoserie e che hanno richiesto l’intervento anche da parte delle forze dell’ordine. Ora a destare scalpore ci pensa Gianluca Mancini, difensore della Roma e giocatore che più di una volta è finito nel mirino dei social.

Mancini festeggia con la “bandiera del ratto”

L’offesa è evidente, non è la prima che capita nel corso o alla fine di un derby e probabilmente non sarà neanche l’ultima. Il giocatore della Roma ha deciso di esultare con i suoi tifosi che gli hanno lanciato una bandiera con i colori della Lazio e con al centro l’immagine di un ratto. Non ci vuole molto a capire che si tratta di uno sfottò nei confronti dei tifosi biancocelesti. Il difensore della Roma l’ha sventolata per qualche secondo nello spazio antistante la curva Sud della Roma prima di rilanciarla tra gli spalti. Tempo sufficiente però per un video e per dare inizio a una polemica. Poi sono arrivate anche le scuse del difensore della Roma: “Ho preso la prima bandiera che mi hanno dato. Non volevo offendere nessuno. Chiedo scusa”.

Mancini nel mirino dei social

Il gesto di Mancini ha fatto immediatamente il giro del web, tantissimi i video che sono spuntati che ritraggono il difensore mentre sventola una bandiera e tantissime anche le critiche nei suoi confronti come quella del giornalista Giovanni Capuano che scrive: “Dovrebbe rappresentare tutti con la maglia della nazionale italiana. Dovrebbe…”. Anche il giornalista Ilario Di Giovambattista si schiera contro il difensore della Roma: “Occorre saper vincere. Sbandierare i colori della Lazio con un ratto gigante al centro è offendere un’intera tifoseria e una società nata nel 1900 che ha una stoia. Chiedere scusa è il minimo che tu possa fare, questi gesti rischiano di generare violenza. Sei anche un giocatore della Nazionale, dovresti unire anziché alimentare odio”.

Ma sui social viene a galla anche il nome di Francesco Acerbi, accusato e poi assolto dalle accuse di aver lanciato degli insulti razzisti a Juan Jesus: “La coppia centrale della nazionale italiana è Acerbi-Mancini, siamo pieni del peggio della nostra nazionale”. E ancora: “Se Spalletti è serio fa fuori lui e Acerbi”.

Roma: i tifosi della parte di Mancini

Ovviamente i tifosi della Roma si sono schierati immediatamente dalla parte di Mancini dopo il gesto che ha esaltato la Curva Sud: “Da ora in poi a qualsiasi insulto a Mancini da parte di laziali o aspiranti tali si risponde con questo video e senza aggiungere altro”. E ancora: “Il derby è sfottò. Si danno e si prendono, soprattutto a Roma. Evitiamo la falsa morale per due like”. Per molti tifosi giallorossi Mancini è assurto a eroe sia per il gol che ha deciso il derby sia per la sua esultanza.

Roma-Lazio: le pagelle del derby

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...