Virgilio Sport

Salernitana-Inter, la moviola: Focus sul gol-non gol di de Vrij

La prova dell'arbitro Fabbri di Ravenna analizzata ai raggi X: decisiva la goal-line technology

08-04-2023 09:10

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Sulla carta era una gara difficile, di prima fascia, Salernitana-Inter che si è giocata ieri all’Arechi e che il designatore Rocchi aveva affidato all’arbitro Fabbri. Sul campo, fatte poche eccezioni, la gara è filata abbastanza liscia e senza grosse contestazioni ma come se l’è cavata il fischietto ravennate in assoluto nel match terminato in parità grazie al gol allo scadere di Candreva?

Il video di Salernitana-Inter: la rete di Candreva

Salernitana-Inter, i precedenti con le due squadre

Fabbri aveva già diretto 8 partite della squadra di Inzaghi: il bilancio era di 6 vittorie e 2 sconfitte. In questa stagione il direttore della sezione di Ravenna aveva già arbitrato 2 volte i nerazzurri: nel ko di fine agosto con la Lazio (3-1) e nel successo casalingo di gennaio con il Verona (1-0). In Inter-Verona dello scorso gennaio, oltre che per la gestione dei cartellini, il fischietto di Ravenna è stato criticato per non esser andato neppure a rivedere un tocco con la mano di Hein su conclusione a botta sicura di Mkhitaryan. Positivi i precedenti per i granata, che in sei gare ne avevano persa solo una, quella col Napoli all’Arechi nello scorso campionato.

Salernitana-Inter, Fabbri ha ammonito quattro giocatori

Assistito da Bresmes e Galetto con Ayroldi IV uomo, Nasca al Var e Longo all’Avar, l’arbitro Fabbri ha fischiato poco ed ha ammonito solo quattro giocatori: 34’ De Vrij (I), 38’ Coulibaly (S), 70’ Nicolussi Caviglia (S), 89’ Gagliardini (I).

Salernitana-Inter, i casi da moviola

Questi i casi da moviola. Al 6′ l’Inter passa in vantaggio con Gosens: il tedesco parte in posizione regolare dopo la sponda aerea di Lukaku, a sua volta in gioco sul precedente lancio di Asllani. Giusto convalidere la rete. Al 59′ Piatek trattenuto da Acerbi in area sugli sviluppi di un corner, un rapido check al Var ma nessuna chiamata.

Al 70′ giallo un po’ eccessivo per Nicolussi Caviglia che impatta con Lautaro a centrocampo: l’entità del contatto non sembra grave. Infine al 64′ doppia occasione da gol per l’Inter, che prima colpisce la traversa con Lukaku e poi va vicina alla rete con il colpo di testa di De Vrij. Sull’incornata dell’olandese il portiere della Salernitana Ochoa compie un miracolo sulla linea di porta, la palla non entra e l’orologio di Fabbri non squilla: la Goal line technology sentenzia il no-gol.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Como - Parma
Pisa - Venezia
Ternana - Lecco

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...