,,
Virgilio Sport SPORT

Sanremo 2021, Ibra mattatore: in conferenza punzecchia Lukaku

L'attaccante svedese del Milan, Zlatan Ibrahimovic, a poche ore dal suo debutto all'Ariston di Sanremo si presenta ai giornalisti

L’estro di Zlatan Ibrahimovic trascende la dimensione calcistica, i suoi stereotipi per rendere ogni palcoscenico il suo spazio, quello su cui catturare con la fantasia, che lo ha reso irripetibile, il pubblico.

In questa conferenza stampa, Ibra si mostra puntuale, tagliente e disinvolto. E ciò nonostante la vigilia di Sanremo 2021 sia stata accompagnata dai dubbi e dalle perplessità inevitabili, scaturite dalla macchina di un evento dalla complessità e dalla rilevanza strategica per la Rai e per il mondo televisivo, con l’aggiunta delle corrette misure di contenimento determinate dalla pandemia.

Ibrahimovic con Amadeus e Fiorello: al via Sanremo 2021

In linea perfetta con lo Zlatan che abbiamo imparato a conoscere attraverso il calcio giocato, le dichiarazioni ai microfoni e il suo libro.

“Sicuramente è più facile fare gol. Questo non è il mio mondo ma sono in buone mani con Amadeus e Fiorello, e non sono preoccupato. Se sbaglio nessuno mi può giudicare perché non è il mio mondo, se faccio bene meglio perché così avrò un lavoro quando smetto”.

Sanremo 2021: il ruolo di Ibrahimovic

A poche ore dal debutto sul palco dell’Ariston in qualità di ospite fisso, l’attaccante svedese del Milan è al centro della cronaca per il suo yacht, le sue scelte di stile, il suo infortunio.

“Sicuramente ci divertiremo”, il suo commento. “Il programma è sempre uguale. Sono stato sfortunato ad avere una piccola lesione, ma il programma del Festival non cambia”.

Arriva poi, tra le domande, la provocazione: e se Amadeus portasse sul palco Lukaku?

“Se vuol venire, è benvenuto. Quello che succede in campo, finisce in campo, non c’è nessun problema”. Sul duetto annunciato dal conduttore di Sanremo, con l’amico allenatore Sinisa Mihajlovic, Ibra è ironico: “Spero che non sappia cantare, così saremo allo stesso livello”.

C’è anche modo di appigliarsi alla fede calcistica di Amadeus e Fiorello, durante la conferenza: “Lo so che sono interisti, me lo ricordano ogni giorno – li liquida con una battuta -. Per sei mesi prima non dicevano nulla…”.

Ibrahimovic e la polemica con Lebron James

Ibra ha risposto anche dopo la polemica con LeBron James, sul ruolo di un atleta nella politica:

“La politica divide il mondo, lo sport unisce il mondo. Il calcio unisce atleti da ovunque, facciamo quello che facciamo per unire, era questo il messaggio. Atleti devono fare atleti e i politici devono fare i politici”.

VIRGILIO SPORT | 02-03-2021 13:19

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...