Virgilio Sport

Scommesse, Casale ed El Shaarawy denunciano Corona e Striscia la Notizia

I due calciatori di Lazio e Roma si difendono e passano per le vie legali, denunciando non solo l'ex fotografo dei vip, ma anche Striscia la Notizia e il sito di Corona, Dillingernews.it

20-10-2023 23:47

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Fabrizio Corona denunciato dai giocatori di Lazio e Roma, Nicolò Casale e Stephan El Shaarawy. L’ex paparazzo, che con le sue rivelazioni sul caso scommesse ha monopolizzato la pausa nazionali e gettato il calcio italiano in un nuovo terremoto, incassa le prime prese di posizione ufficiali dei calciatori che ha accostato alla vicenda e vede il proprio nome in due denunce depositate alla Procura di Milano.

Casale ed El Shaarawy portano Corona in tribunale

Casale ed El Shaarawy hanno deciso di far valere le proprie posizioni e attaccare frontalmente Fabrizio Corona, denunciandolo ufficialmente per diffamazione alla Procura di Milano. I due calciatori, i cui nomi erano stati accostati dall’ex fotografo al caso scommesse nel corso dell’intervista rilasciata ai microfono di Striscia la Notizia, hanno così avviato azioni legali per difendersi dalle accuse.

Anche Striscia la Notizia e il sito di Corona nel procedimento

A rivelare la decisione del difensore della Lazio è l’avvocato Guido Furgiuele, che nella serata di ieri ha querelato per conto del suo assistito una querela per diffamazione aggravata a carico di Corona. Oltre all’ex paparazzo, il provvedimento avanzato dal legale del difensore della Lazio coinvolge anche Striscia e il sito di informazione giornalistica dello stesso Corona, vaso di Pandora da cui è partito tutto.

La difesa di Casale

Una querela che, stando a quanto riportato da TuttoSport, chiederebbe agli inquirenti anche di prendere in valutazione presunti profili di rivelazione di segreto d’ufficio e di calunnia, e che l’avvocato Furgiuele ha spiegato duramente:

Nicolò non ha mai scommesso su un evento sportivo. È inaccettabile la gogna a cui è sottoposto sulla base della parola di un delinquente conclamato, pronto a tutto pur di avere visibilità mediatica.

Denuncia anche El Shaarawy

Alla denuncia di Casale si è aggiunta, oggi, quella di El Shaarawy. L’attaccante della Roma ha, infatti, parlato attraverso i suoi avvocati, Matteo Uslenghi e Federico Venturi Ferriolo di LCA Studio Legale, che nella querela contro Corona e Striscia hanno spiegato:

Benché sia poco incline a espormi pubblicamente, la mia reazione non può che essere fermissima. Quella che è avvenuta è stata, senza mezzi termini, un’operazione infamante e, cosa ancora peggiore, chirurgicamente orchestrata: a tutela mia, della società a cui sono legato e, in definitiva del calcio italiano, i suoi autori devono senz’altro risponderne ed essere distolti da eventuali analoghe iniziative.

Per il momento, gli unici calciatori iscritti al registro degli indagati presso la Procura di Torino restano Nicolò Fagioli, Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo. In merito alle denunce, Corona sarà iscritto nel registro degli indagati e non è assolutamente da escludere che a carico dell’ex fotografo dei vip possano arrivare nuove azioni legali da parte di altri calciatori e personaggi coinvolti nella cosiddetta “scommessopoli”.

Zaniolo e Tonali sono stati convocati rispettivamente da Aston Villa e Newcastle e nel weekend potrebbero tornare in campo.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...