Virgilio Sport

Serie A al via, Napoli e Atalanta giocherebbero così alla prima giornata

Il Napoli inaugurerà la stagione a Frosinone: Rudi Garcia si affida a Osi e Kvara. L'Atalanta al Mapei Stadium col Sassuolo: Gasp punta su Scamacca

13-08-2023 11:30

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Ancora una manciata di giorni d’attesa e poi, finalmente, si alzerà il sipario sulla Serie A. Occhi puntati sul Napoli campione d’Italia, che riparte da Rudi Garcia dopo l’addio di Spalletti. Gli azzurri daranno il via al campionato con l’anticipo contro il neopromosso Frosinone in programma sabato 19 agosto, alle 18:30. Curiosità anche per l’Atalanta di Gasperini, che si presenta ai nastri di partenza con un attacco nuovo di zecca. Gli orobici giocheranno domenica 20 agosto (ore 18:30) sul campo del Sassuolo.

Il Napoli cambia allenatore ma non sistema di gioco

Terminata con uno scudetto la storia d’amore con Luciano Spalletti, ADL ha deciso di scegliere un tecnico che adottasse lo stesso sistema di gioco: il 4-3-3. Ecco, dunque, che alle falde del Vesuvio è arrivato Rudi Garcia, tecnico francese ex Roma reduce da un’esperienza poco fortunata in Arabia Saudita alla guida dell’Al-Nassr di Cristiano Ronaldo.

Napoli, tra colpi a sorpresa e conferme importanti

Anche quest’estate De Laurentiis ha saputo stupire, regalando al nuovo tecnico due colpi a sorpresa: il difensore brasiliano Natan, prelevato dal Bragantino e a cui spetterà il compito di non far rimpiangere Kim, e il centrocampista svedese Cajuste, acquistato dal Reims. Occhio, perché è molto vicino Gabri Veiga, nuovo campioncino del calcio spagnolo.

A tenere banco è la questione rinnovi, in particolare quelli di Zielinski, Lozano e Osimhen. Se per il messicano non sembrano esserci margini, per il polacco si è riaperta l’ipotesi riconferma. Già, l’ex Empoli e Udinese pare sia orientare a rifiutare la ricca offerta pervenutagli dall’Arabia Saudita. Che corteggia anche Osimhen. Ma il Napoli fa muro: il nigeriano non sarà ceduto.

Come potrebbe giocare il Napoli col Frosinone

Avanti col 4-3-3, nel segno della continuità: allo Stirpe tra i pali ci sarà Meret, quindi pacchetto difensivo composto da capitan Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus più del nuovo acquisto Natan e Oliveira. In mezzo al campo Elmas si candida a sostituire l’infortunaTO Anguissa, poi Lobotka e Zielinski. Nel tridente agiranno Politano, Osimhen e Kvaratskhelia.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahamni, Juan Jesus, Oliveira; Elmas, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. Allenatore: Rudi Garcia.

L’Atalanta si rifà il look in attacco

La cessione milionaria del gioiello danese Rasmus Höjlund al Manchester United ha finanziato la campagna acquisti della Dea, ancora affidata a Gasperini. Sarà un attacco nuovo di zecca, quello dell’Atalanta. Che si appresta a salutare anche uno tra Zapata e Muriel (ma non è esclusa la doppia cessione).

Dall’Almeria è arrivato El Bilal Touré, dal West Ham Gianluca Scamacca, soffiato a Inter e Roma. Volti nuovi anche sulle fasce con Mitchel Bakker e Kolasinac. Nelle prossime ore il club bergamasco perfezionerà anche il colpo De Ketelaere: il trequartista belga intende rilanciarsi dopo il flop col Milan.

Come potrebbe giocare l’Atalanta col Sassuolo

Gasperini adotta il 3-4-1-2, così nell’insidiosa trasferta al Mapei Stadium: Scalvini, Djimsiti e Kolasinac saranno impiegati davanti a Carnesecchi, favorito su Musso. A centrocampo, da destra a sinistra, Zappacosta, de Roon, Koopmeiners e Bakker, con Pasalic a ispirare Lookman e Scamacca.

ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi; Scalvini, Djimsiti e Kolasinac; Zappacosta, de Roon, Koopmeiners, Bakker; Pasalic; Lookman, Scamacca. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...