Virgilio Sport

Serie A al veleno: tensione Gasperini-Sarri in conferenza stampa

Tensione alle stelle nelle conferenze stampa di Gasperini e Sarri che precedono la sfida tra Atalanta e Lazio. Sotto accusa Var e calendari.

Pubblicato:

Settimana interminabile per la nostra Serie A, che questo weekend vedrà concludersi il terzo giro di partite in appena sette giorni. Abbiamo assistito fin qui a tantissimi scontri diretti accompagnati dalle relative polemiche, dissapori, accuse, e chi più ne ha più ne metta. Questo è il calcio italiano, solo noi lo viviamo così, ed evidentemente ci piace. Domani alle ore 15.00 si aprirà l’11° giornata con Atalanta-Lazio, sfida tra due squadre con enormi ambizioni ma che stanno avendo qualche problema di troppo in questo inizio di stagione. In più, il carattere burrascoso ed incline alle lamentele dei due tecnici non fa altro che infiammare la sfida. Proprio poco fa sono terminate le conferenze stampa di Gian Piero Gasperini e Maurizio Sarri, coi due allenatori che non le hanno di certo mandate a dire.

Atalanta-Lazio, Gasperini non ci sta: attacco pesantissimo alla VAR

Nell’ultimo turno di campionato, l’Atalanta ha battuto la Sampdoria per 3-1 ma Gasperini non era in panchina per via della squalifica rimediata nel turno precedente, con l’Udinese, per “avere, al 46° del secondo tempo, all’atto del provvedimento di ammonizione rivolto agli Ufficiali di gara espressioni irriguardose; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale”. Queste le motivazioni del Giudice Sportivo che hanno mandato su tutte le furie il Gasp

Proprio nel corso della conferenza stampa pre Lazio, il tecnico bergamasco si è scagliato duramente contro la Var non per lo strumento in se, ma per il modo quasi arbitrario col quale, a parer suo, viene utilizzato dai direttori di gara:

“Non lo capisco io, non lo capiscono i giocatori, non lo capisce il pubblico. In troppe partite succedono imprevisti, ma soprattutto non c’è chiarezza. In tribuna, se mi scappa una parola, non ne pago le conseguenze. Ci dicono: basta star zitti. Ma secondo me è giusto tirar fuori il problema. Poi si si può far finta di niente, ma non si risolve niente. Forse è il momento di farlo, ma non riguarda solo l’Atalanta, altrimenti va a discapito di tutto il calcio. Il VAR ha un peso, carta canta. Non è tanto discutibile, di fronte all’immagine non capiamo più niente. O ci sono interpretazioni di parte… Ci devono dire quando il VAR interviene o non interviene, in quel modo ci può essere più equilibrio. L’espulsione di domenica per me è pesantissima”.

Parole durissima quelle di Gasperini, anche se ormai da tempo sembra aver intrapreso una sorta di battaglia personale contro gli arbitri e contro le loro direttive, Var compresa.

Atalanta-Lazio, Sarri chiede una tregua: si gioca troppo

Non sono mancate polemiche neanche nella conferenza stampa di Maurizio Sarri. Reduci dalla bella vittoria contro la Fiorentina per 1-0, effettivamente i biancocelesti sono stati spremuti all’osso in queste due settimane, giocano ad orari improponibili e con poco riposo. Soprattutto questo ultimo aspetto, unito alle critiche alle pause per le nazionali che tolgono allenamenti coi club ai giocatori, sono le normali lamentele dell’ex Napoli e Chelsea, che in questa occasione ha rincarato la dose:

“In quindici giorni siamo alla quarta partita con meno di 72 ore di riposo, non è successo a nessun altra squadra”.

Effettivamente, andando a guardare il calendario, si nota come la Lazio abbia giocato giovedì 21 in Europa League col Marsiglia, domenica 24 contro l’Udinese, il 27 contro la Viola e domani al Gewiss Stadium. Un vero e proprio tour de force al quale nessun’altra squadra è stata sottoposta. Se anche altre compagini hanno giocato parecchio in questo periodo, la Lazio è l’unica ad aver avuto quattro partite distanti appena tre giorni l’una dall’altra. 

Atalanta-Lazio, piccolo spazio anche alla partita

Le polemiche del caso, veramente tipiche del nostro paese e delle quali sembriamo non stancarci mai, rischiano di mettere in secondo piano lo spettacolo tecnico che ci offrirà Atalanta-Lazio, due squadre dal potenziale offensivo enorme e con alcuni problemi in difesa. Questo mix ci potrebbe fare assistere ad un vero e proprio luna park di emozioni a Bergamo, con una Lazio che campa ad alti e bassi ed un’Atalanta che sta lentamente ritrovando uomini e continuità di prestazioni. 

Gasperini e Sarri sono due tecnici che giocano in modo differente, ma entrambi in qualche modo “santoni” del risultato tramite il gioco. L’Atalanta ha perso l’ultima partita di Serie A contro la Lazio, dopo essere rimasta imbattuta nelle precedenti sette sfide con i biancocelesti (4V, 3N) nella competizione; prima della striscia di imbattibilità i bergamaschi avevano perso tre incontri di fila. Tuttavia, consideriamo anche come la Lazio abbia perso ben 10 trasferte nel 2021 in Serie A, dato francamente allarmante se si vuole puntare a qualcosa di serio.

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Lovato, De Roon, Scalvini; Zappacosta, Freuler, Koopmeiners, Maehle; Ilicic, Pasalic; Zapata. All. Gasperini

Lazio (4-3-3): Reina; Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All. Sarri

Guarda Live la sfida Atalanta-Lazio in esclusiva su DAZN

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...