,,
Virgilio Sport SPORT

Serie A, Milan ko allo scadere: arbitro sotto accusa. Il Napoli c'è

L'arbitro Serra si rende protagonista alla fine, non concedendo il vantaggio ai rossoneri che avevano trovato la rete con Messias per il gol vittoria.

17-01-2022 20:30

Il Milan si fa fermare dallo Spezia in casa e non supera l’Inter al primo posto: gli ospiti vincono all’ultimo secondo. Furia rossonera allo scadere. Il Napoli batte il Bologna e allontana l’Atalanta dal terzo posto. Partenopei in corsa per lo scudetto.

Milan ko alla fine, che errore l’arbitro

Nel primo tempo il Milan domina e si rende subito pericoloso con Leao in tre occasioni: due le spreca il portoghese, in una fa i conti con Provedel. L’estremo difensore ospite respinge anche il tiro di Ibrahimovic, ma dopo un’ottima prestazione commette l’errore allo scadere dei primi 45′: fallo sul Leao, dal dischetto però Theo Hernandez sbaglia. Ennesimo errore dal dischetto per i rossoneri. Ci mette una pezza Leao al 46′, realizzando di pallonetto l’1-0. 

Il secondo tempo si apre con occasioni da una parte e dall’altra, al 60′ però è lo Spezia a trovare il pareggio con una bellissima azione, che si conclude con la rete di Agudelo su assist di Verde. Il Milan spinge, gli ospiti provano a fare male in contropiede. Ibrahimovic ha una buona occasione in girata al 90′ ma il tiro è centrale. L’arbitro Serra si rende protagonista allo scadere, non concedendo il vantaggio ai rossoneri che avevano trovato la rete con Messias. Ibra ha due chance, una su punizione e una in area, ma senza avere fortuna. Alla fine la beffa: contropiede dello Spezia, Gyasi segna all’ultimo secondo. 

Milan, Leao top. Rigori, Ibra e arbitro flop

Sesto gol per Leao in campionato, di gran lunga il migliore in campo. Dopo un periodo sottotono, il portoghese si è riscattato a gennaio, mettendo a segno tre gol (contro la Roma, col Genoa in Coppa Italia e con lo Spezia) e regalando anche l’assist a Ibrahimovic col Venezia. Non mancano le note dolenti: ennesimo rigore sbagliato dal Milan e Ibrahimovic che non riuscendo a segnare non supera Cristiano Ronaldo per numero di squadre purgate in carriera. La scena però la ruba l’arbitro Serra, con l’errore a pochi minuti dalla fine. Il designatore si scusa per non aver concesso il vantaggio, ma la rabbia è tanta per i rossoneri.

Serie A, per lo scudetto c’è anche il Napoli

Al Dall’Ara nel primo tempo parte meglio il Napoli, con una buona occasione per Lozano. Al 20′ il messicano però non sbaglia, battendo Skorupski sul primo palo. Il Bologna reagisce, ma non si rende mai realmente pericoloso e non trova il pareggio. 

Nel secondo tempo Lozano chiude i conti dopo appena un minuto di gioco, segnando dopo un contropiede perfetto degli azzurri con assist di Fabian Ruiz. Per il Napoli, nel secondo tempo, da segnalare anche il ritorno di Osimhen dopo due mesi dall’infortunio contro l’Inter. I padroni di casa non mollano fino alla fine. Il più pericoloso è Svanberg, che però spara alle stelle da ottima posizione. Alla fine i padroni di casa non incidono, è 2-0 per gli ospiti.

Protagonista Lozano, che non segnava dal 3 ottobre, un’eternità. In più si è fatto perdonare dopo l’espulsione in Coppa Italia contro la Fiorentina. Prima doppietta in Serie A per il messicano. 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...