Virgilio Sport

Serie A: Milan, poker di Natale. Clamoroso ko del Napoli

I rossoneri passano sul difficile campo di Empoli, pesante ko per la squadra di Spalletti, il terzo su quattro partite.

Pubblicato:

Il Milan si riscatta e riparte: la squadra di Pioli si impone di goleada per 4-2 sul difficile campo dell’Empoli e sale al secondo posto solitario a -4 dall’Inter capolista. I rossoneri vincono l’ultima partita di Serie A del 2021 grazie alla doppietta di Kessie e ai gol di Florenzi ed Hernandez.

Pesante battura d’arresto per il Napoli di Spalletti, che perde in casa la sua terza partita in quattro giornate: al Maradona festeggia a sorpresa lo Spezia per 1-0, grazie ad un’autorete di Juan Jesus.

Serie A, Empoli-Milan: show di Kessie nel primo tempo

Kessie è il grande protagonista del primo tempo al Castellani: spostato nel ruolo di trequartista da Pioli, l’ivoriano premia immediatamente il suo allenatore andando a segno al 13′ con un bel destro su assist di Giroud. I padroni di casa reagiscono immediatamente, e al 18′ pareggiano con un destro al volo di Bajrami, che sorprende un Maignan distratto.

I toscani sembrano avere la meglio con il passare dei minuti, ma al 42′ il Diavolo rimette la testa avanti grazie ancora a Kessie, che innescato da Saelemaekers si inserisce in area e batte un Vicario non certo irreprensibile nell’occasione. La partita si anima e nel finale di tempo l’ex Cutrone e Romagnoli si avvicinano al gol.

Serie A, Empoli-Milan: Florenzi e Hernandez completano il poker

La ripresa si apre con un brivido per i rossoneri, Bajrami colpisce la traversa con un destro dalla distanza. L’Empoli aggredisce il Milan alla ricerca del pareggio, ma la squadra di Pioli colpisce di nuovo nel momento migliore dei padroni di casa: su calcio di punizione Florenzi sorprende al 63′ Vicario con un tiro angolato.

E’ un colpo pesante per l’Empoli, e al 69′ arriva il poker ospite: sul cross di Saelemaekers, Hernandez arriva prima sul rimpallo e da pochi passi trova la quarta rete. I toscani provano a rientrare in partita con Pinamonti su rigore assegnato per fallo di mano di Bakayoko, ma è troppo tardi.

Serie A, Napoli-Spezia: Juan Jesus incorna nella propria porta

Primo tempo sorprendente al Diego Armando Maradona: gli azzurri fanno la partita ma non sono concreti in avanti, e al 38′ si ritrovano sotto dopo l’autorete di Juan Jesus, innescata da un calcio di punizione sulla destra dello Spezia. Il brasiliano, nel tentativo di anticipare Manaj, trafigge di testa il proprio portiere. Male gli uomini di Spalletti che creano davvero poco davanti, ben chiusi dalla difesa di Thiago Motta.

Serie A, Napoli-Spezia: gli azzurri non passano, traversa di Elmas

Spalletti decide di cambiare subito, inserendo Petagna per Mertens. Gli azzurri creano una serie di occasioni, ma non passano: Anguissa, Mario Rui, Politano e Lozano fanno venire i brividi a Provedel, ma mancano di precisione. Resiste il fortino dello Spezia nonostante i tentativi partenopei, Spalletti prova a cambiare inserendo Ounas per Zielinski, poi Elmas per Lobotka. Dentro nel finale anche Ghoulam e Demme, ma non è serata, Elmas colpisce la traversa al 94′ e per gli azzurri arriva un’altra sconfitta.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...