Virgilio Sport

La Serie A cambia nome, ma è rottura con la FIGC, Casini annuncia la svolta: "Autonomi su modello Premier"

Il presidente della Lega annuncia l'avvio di un piano di lavoro per valutare il possibile distacco della Serie A dalla FIGC, sul piatto anche la questione arbitri

Pubblicato:

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Serie A pronta a rompere con la FIGC. Ad annunciarlo è il presidente Lorenzo Casini, che al termine dell’assemblea della Lega odierna, annuncia la volontà di raggiungere una maggiore autonomia dalla Federazione, sulla falsariga del modello della Premier League inglese. Deciso, inoltre, il nuovo Title sponsor della Serie A, con l’addio a TIM e l’ingresso di Eni, con il brand Enilive, che porta con sé il cambio di nome al campionato.

Serie A, la Lega chiede maggiore autonomia dalla FIGC

Nel corso della conferenza stampa di chiusura dell’assemblea della Lega Serie A, il presidente Lorenzo Casini annuncia l’avvio di un “percorso di valutazione per permettere alla Lega di raggiungere un livello di autonomia rispetto alla FIGC, simile alla Premier League inglese, che ha un modello organizzativo differente, collegato al peso economico. Quello che è emerso oggi è che attualmente il sistema organizzativo non riconosce alla Serie A il peso che dovrebbe avere in relazione al peso economico”, ha spiegato Casini.

Il presidente della Serie A ha poi proseguito: “Accontentarci di un aumento del peso in Federazione? La richiesta di aumentare il peso federale credo risalga a Beretta e dovrebbe essere del 2009/2010. Qui non si tratta di un consigliere in più o di questioni numeriche, ma di un modello che possa assicurare maggiore autonomia decisionale alla Serie A rispetto a quello che può riguardare la Serie A stessa”.

Lega modello Premier e autonomia arbitrale

In tema di riforme che la Lega potrebbe portare avanti senza la FIGC, Casini commenta: “Le questioni sono tante, ma occorre chiarire fin da subito che le regole del gioco non vengono toccate. Detto questo, ci sono tutta una serie di decisioni che riguardano il campionato e non solo, a livello organizzativo e di calendario da valutare, oltre a singole decisioni, come quelle sulle liste delle squadre, sugli extracomunitari e sui vivai… tutto quello che oggi è deciso dal Consiglio Federale, domani potrebbe vedere la Serie A maggiormente autonoma. Vorremmo riconosciuta l’importanza dell’autodeterminazione, non vogliamo contrapporci a nessuno. Vogliamo migliorare il sistema“.

“Non abbiamo gradito la proposta di riforma della FIGC? Non c’è stato un momento di proposta, si è discusso e si è predisposto un documento, ma poi ci si è resi conto che l’assetto federale, come tema di fondo, non riconosce alla Serie A la sua autonomia. La questione Superlega non c’entra nulla, si tratta di riequilibrare la Serie A su un modello organizzativo diverso, ma oggi non se n’è parlato. Rischio che la proposta venga vista come una volontà di opporsi? Saranno scelte di chi deciderà di vederla così…”.

Uscire dalla FIGC in caso di mancato accordo? Oggi è prematuro parlarne, è emersa questa cosa, che conferma un sentire comune tra tutte le squadre, che hanno sentito la necessità di andare verso un percorso differente”, aggiunge Casini, che tocca anche la questione arbitri e possibilità di aver autonomia anche sulle designazioni: “Il tema arbitri in A non è la qualità, sono eccellenze espresse dal Paese e confermate a livello internazionale. Quello che occorre migliorare è rendere gli arbitri maggiormente indipendenti e potenziarli, anche qui per seguire il modello inglese a livello fattuale e formale”.

Eni nuovo Title sponsor della Serie A: addio a TIM

Intanto, la Serie A cambia nome e si lega al brand Enilive, con Eni che subentra a TIM in veste di nuovo Title sponsor. Finisce, così, l’era TIM, durata per ben un quarto di secolo. In conferenza, Casini rivela: “Come Lega Serie A teniamo a ringraziare la TIM per una collaborazione di 25 anni che ha consentito alla Serie A di crescere ma soprattutto di portare sempre più il calcio nelle case degli italiani. Il nuovo partner commerciale è stato individuato in Eni, con Enilive in coerenza con un progetto di sostenibilità e di riduzione dell’impatto ambientale“.

Tematiche confermate dal comunicato ufficiale diffuso da Eni, che annuncia: “Enilive, la società di Eni dedicata ai prodotti e ai servizi per la mobilità, sarà Title sponsor della Serie A dal campionato 2024/25, per tre stagioni”. In termini monetari, come riportato da Calcio&Finanza.it, il nuovo accordo porta nelle casse della Lega Serie A circa 22 milioni di euro di media per il prossimo triennio dalla stagione 2024/2025. A questi si aggiunge l’opzione per il prolungamento del sodalizio per ulteriori due anni.

L’impegno di Eni e la differenza con gli altri campionati europei

Scendendo nel dettaglio, il comunicato di Eni rivela come “Enilive darà il suo contributo al mondo del calcio attraverso l’introduzione di soluzioni per una mobilità sempre più sostenibile. Enilive esprime grande entusiasmo per l’avvio della partnership con la Lega Serie A, che consentirà alla società di essere sempre più vicina a tutti gli italiani, e di far conoscere il nuovo brand e la trasformazione che esso rappresenta ai milioni di clienti che ogni giorno già frequentano e vivono la nostra capillare rete di stazioni di servizio”.

Con questo nuovo accordo, la Serie A sembra, in un certo senso, andare controcorrente con quanto sta accadendo nei top-5 campionati europei. Ben tre di questi, infatti, non hanno un Title sponsor. Se i circa 3 miliardi di fatturato rendono, infatti, i possibili 20-30 milioni extra un’inezia per la Bundesliga tedesca, Premier League inglese e La Liga spagnola hanno cambiato impostazione negli ultimi anni per rafforzare il proprio brand nel mondo. In Francia, infine, l’accordo tra le Ligue 1 e Uber Eats arriva a scadenza al termine della stagione in corso e ancor nulla è scritto.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Salernitana
SERIE B:
Modena - Catanzaro

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...