Virgilio Sport

Spalletti trova l'anti-Napoli che può vincerle tutte e replica a Pioli e Mou

Il tecnico azzurro non vuol sentir parlare di campionato chiuso e teme la trasferta con lo Spezia

04-02-2023 11:38

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

C’è sempre un motivo per non abbassare la guardia. Il vero nemico del Napoli, a +13 dalla seconda, si chiama rilassamento. O distrazione. Ed è forse più insidioso di altri. Vietato sentirsi lo scudetto in tasca è il mantra del mese. Che le altre rivali perdano pure terreno ma guai a sentirsi già campioni. Spalletti ha dunque un altro avversario da affrontare, oltre a quello sul campo, e lo sa. Il tecnico azzurro alla vigilia della gara con lo Spezia non vuol sentir parlare di calendario amico (dopo ci sono Cremonese in casa e Sassuolo fuori) nè di partite facili sulla carta. Vuol rivedere domani e sempre la stessa voglia di vincere che ha consentito agli azzurri domenica scorsa di battere la Roma con ferocia dopo il pari di El Shaarawy. Classifica e distacco, magari, meglio non guardarli.

Napoli, Spalletti sa come evitare la trappola con lo Spezia

La partita trappola esiste se continuiamo a parlare di vittorie facili, già proiettati su un finale scoppiettante. Inutile pensare al derby di Milano, allo Spezia non gliene frega niente, pensano ai punti salvezza, che meriterebbero. Noi dobbiamo concentrarci su quello che è un match importantissimo su un campo difficile. Solo la dedizione, l’applicazione su qualsiasi partita ci permetterà di andare a sfruttare l’occasione che abbiamo. Per noi è sempre la stessa cosa contro chi si gioca”

Trasferta vietata per i tifosi del Napoli e per Spalletti è un grave handicap (“Se avessimo avuto la curva piena come l’anno scorso a La Spezia saremmo stati più forti”) poi però invita a una riflessione. Dopo la sosta in tanti pensavano a un calo del Napoli a gennaio: “Quando sentivamo queste voci noi pensavamo solo ad allenarci bene, l’attenzione della squadra per le prestazioni che avremmo potuto fare a gennaio è stato totale”.

Napoli, per Spalletti anche l’Atalanta può dare fastidio

A inizio stagione c’erano dubbi sul fatto che potessimo fare questo percorso che poi è stato segnato da risultati diversi da quelli che pensavamo. Ora pensiamo che anche gli altri però possano fare questo stesso percorso, perché una di quelle sei squadre non può fare quello che abbiamo fatto noi? Ci rimane l’obbligo di continuare a fare quello che abbiamo fatto per evitare che ci creino difficoltà. Solo con i fatti si scrive la storia. Ci sono squadre forti, in grandissima salute come l’Atalanta anche se ci sono dei punti di differenza”.

Napoli, Spalletti risponde a Pioli e a Mourinho

Pioli e Mourinho hanno spesso ribadito che contro il Napoli avrebbero meritato di più: “A volte si dicono delle cose per mantenere l’entusiasmo ai propri calciatori perchè attraverso l’entusiasmo si riesce ad avere più vantaggio nelle partite successive. Noi abbiamo ottenuto risultati ottenuti con le unghie e con i denti come a Milano e delle vittorie combattute ma tutte portate a casa meritatamente come quella con la Roma. Dal punto di vista nostro l’analisi è leggermente differente”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...