Virgilio Sport

Svolta Inter: accordo in vista con l'Uefa per il fair play finanziario

La società nerazzurra ha diffuso un comunicato ufficiale nel quale è stata annunciata l'intenzione di rimodulare il procedimento avviato a febbraio per il disavanzo relativo al quadriennio 2018-’21.

30-05-2022 21:46

Poco più di una settimana dopo aver visto svanire il sogno del secondo scudetto consecutivo con tanto di seconda stella, in casa Inter è già futuro. La programmazione della prossima stagione è iniziata, a livello di mercato e non solo, al fine di ripresentarsi al via della prossima stagione con ambizioni immutate in campionato e con l’obiettivo di fare più strada in Champions League dopo essere tornati tra le prime 16 della massima competizione europea nella stagione appena conclusa.

Il primo passo è stato fatto rinnovando la fiducia a Simone Inzaghi, per volontà espressa dal presidente Steven Zhang, ma il prolungamento del contratto con adeguamento per il tecnico piacentino verrà siglato ufficialmente nelle prossime settimane.

Quanto al mercato, dopo le parole con cui l’ad Marotta è uscito allo scoperto sul sogno Dybala, non è un mistero che anche nella prossima sessione estiva la società dovrà riservare un’attenzione particolare al bilancio, forse attraverso il sacrificio di un titolare, di sicuro abbassando ulteriormente il monte ingaggi.

Inter, nuova proposta all’Uefa per rispettare il fair play finanziario

Nell’ambito della campagna acquisti-cessioni si inseriscono anche i nuovi accordi con l’Uefa nell’ambito del fair play finanziario, resi noti all’interno del consuntivo relativo ai primi nove mesi dell’esercizio ’21-’22 di Inter Media and Communication, la società che curai ricavi dei nerazzurri da media e sponsor.

L’Inter ha infatti presentato un documento ufficiale nel quale il club ha spiegato i propri obiettivi nel medio-lungo periodo, ovvero rimodulare il procedimento avviato a febbraio per il disavanzo relativo al quadriennio ’18-’21 rinegoziando gli accordi per rientrare nei nuovi parametri finanziari che tutti i club dovranno rispettare entro la stagione 2025-’26.

L’Inter e il disavanzo 2018-’21: il documento ufficiale tramesso all’Uefa

“Nel febbraio 2022 – si legge nel documento – la Uefa ha aperto un procedimento nei confronti del club (…) a causa della FFP disavanzo di pareggio che abbiamo registrato nel periodo di monitoraggio che copre i periodi di riferimento 2018, 2019, 2020 e 2021. Un disavanzo di pareggio è previsto anche per il periodo di riferimento che termina a giugno 2022 e già comunicato alla Uefa. Secondo le nostre evidenze, la stessa situazione vale per un certo numero di altri club in Italia e in Europa che hanno registrato un deficit di pareggio FFP misurato secondo le regole attuali. Sebbene le interazioni con la Uefa siano ancora in corso, prevediamo di firmare un settlement agreement entro la fine di giugno 2022 che includerà alcuni rapporti finanziari che dovremo soddisfare nei periodi di riferimento che terminano a giugno 2023, 2024 e 2025. Questi rapporti dovrebbero essere impostato secondo un quadro volto a rendere gradualmente il club pienamente conforme alla nuova “regola degli utili calcistici” UEFA entro la stagione sportiva 2025/26. Prevediamo inoltre che il settlement agreement includa un possibile meccanismo di sanzioni finanziarie e sportive principalmente legate alla violazione dei rapporti finanziari concordati (con tali sanzioni proporzionate all’entità della potenziale violazione)”.

Nuovo settlement agreement: il piano dell’Inter

Attraverso il nuovo settlement agreement l’Inter si pone un obiettivo che, se raggiunto, potrebbe permettere al club nerazzurro di avere ulteriore libertà di movimento anche in ottica calciomercato, all’interno delle maglie più larghe del nuovo fair play finanziario modificato dall’Uefa dopo la pandemia di Coronavirus.

L’Inter aveva già firmato un settlement agreement con l’Uefa per il fair play finanziario nell’estate del 2015, uscendone poi nell’estate 2019 grazie a una sorta di “patteggiamento” dovuto al mancato rispetto degli obblighi economici fissati dal FPF, consistenti in unna serie di paletti da rispettare sia in termini economici, che sportivi.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE B:
Ascoli - Brescia
Reggiana - Sudtirol
Palermo - Ternana
Sampdoria - Cremonese
Lecco - Como
Catanzaro - Bari
Parma - Cosenza

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...