Virgilio Sport

Tennis Australian Open, Rublev ha già paura di Sinner: "Sono nei guai, è un giocatore surreale"

L'ammissione di Rublev in vista del quarto di finale agli Australian Open contro Sinner: "Sono nei guai, sta giocando in modo surreale e l'ultima volta mi ha battuto".

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

C’è Andrey Rublev sulla strada di Jannik Sinner agli Australian Open. Il russo, numero 5 del ranking ATP e del tabellone di Melbourne, proverà a contendere al lanciatissimo rosso di San Candido un posto nella semifinale di venerdì, quasi certamente contro Novak Djokovic. Se il cammino dell’italiano in Australia sino a questo momento è stato trionfale, Rublev ha visto i fantasmi in più di una circostanza. E ai microfoni degli organizzatori, subito dopo il sofferto successo agli ottavi sull’idolo di casa Alex de Minaur, ha confessato di avere paura dell’azzurro. “Sono nei guai”, la sua ammissione.

Rublev, il cammino del russo agli Australian Open

Il cammino di Rublev sul greenset di Melbourne è stato altalenante. Brividi all’esordio contro Thiago Seyboth Wild, brasiliano posizionato al numero 77 della classifica mondiale e battuto solo dopo cinque set: 7-5, 6-4, 3-6, 4-6, 7-6 il punteggio, con tie-break vinto a 6. Più autorevoli i successi su Chris Eubanks al secondo turno (triplice 6-4) e su Sebastian Korda al terzo: 6-2, 7-6, 6-4 ai danni dello statunitense. Decisamente più sofferta l’affermazione ai danni di Alex de Minaur, numero 10 del seeding. Il “Diavolo della Tasmania” a un certo punto s’è ritrovato avanti, ma Rublev non ha perso la calma e s’è imposto al quinto: 6-4, 6-7, 6-7, 6-3, 6-0 il risultato.

L’ammissione di Rublev su Sinner: “Sono nei guai”

Proprio al termine della maratona con De Minaur, Rublev ha ammesso di essere preoccupato in vista del match di martedì contro Sinner. “Dovrò sfidare un giocatore che ha avuto una stagione surreale lo scorso anno e che è partito benissimo anche in questa”, ha confessato. “Mi ha battuto l’ultima volta. Sono nei guai, ma farò del mio meglio e vedremo cosa succederà“. Quindi sull’ottavo di finale vinto: “De Minaur ha giocato una partita fantastica. Ero sotto 1-2, ho fatto il break a inizio del quarto set, ma lo ha recuperato. A quel punto mi sono detto che non dovevo arrendermi, ho messo in campo tutte le energie e sono riuscito a vincere”.

Tennis, i precedenti tra Jannik Sinner e Andrey Rublev

Sinner e Rublev si sono affrontati sei volte nel circuito ATP. Il bilancio è favorevole all’altoatesino, che ha vinto quattro partite contro le due del russo. Una di queste, la prima nel 2020 a Vienna, in realtà è arrivata grazie al ritiro di Jannik sul 2-1 per Rublev nel primo set. L’azzurro ha vinto in due set nel 2021 a Barcellona, in tre nel 2022 a Monte-Carlo, poi si è ritirato di nuovo lasciando campo libero a Rublev agli ottavi del Roland Garros nel 2022. Entrambi favorevoli a Sinner i due precedenti dello scorso anno: successi in due set agli ottavi di Miami e in semifinale a Vienna.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...