Virgilio Sport

Nadal abdica, Madrid in piedi per Rafa. Il tributo di Sinner è da brividi: si ritroveranno a Roma

Tutti in lacrime, alla Caja Magica, per l'ultima volta di Rafa Nadal. C'era anche il Cholo Simeone, con gli occhi lucidi. Tra gli attestati al maiorchino, anche quello di Jannik

Pubblicato:

Rafa Nadal saluta per sempre la terra rossa di Madrid. Il fenomeno maiorchino, cui il tennis deve una fetta enorme del suo passato remoto e prossimo, archivia la sua esperienza in carriera nel torneo che ha sempre definito speciale – nel quale ha conquistato il maggior numero di vittorie in singoli match, 59, e che ha vinto cinque volte – con la sconfitta agli ottavi di finale contro il 22enne Jiri Lehecka, numero 31 del ranking Atp.

Tutti in piedi per Rafa: non poteva che essere questo il commiato restituito da Madrid al suo beniamino. Tutti in piedi in una celebrazione che ha mischiato lacrime di commozione e di riconoscenza. Tra le miriadi di dichiarazioni rivolte a Nadal in questi giorni, hanno un peso specifico altissimo anche le parole di Jannik Sinner che, nel corso della conferenza stampa successiva alla vittoria contro Lorenzo Sonego, non ha lesinato alla richiesta della sala stampa di esprimersi nei confronti di Rafa.

Il tributo di Madrid a Rafa Nadal

Standing ovation dopo la sconfitta: spontanea, lunghissima, commovente. Mentre il pubblico della Caja Magica ne esaltava la carriera con una coreografia celebrativa con la narrazione delle sue vittorie a Madrid, l’organizzazione ha omaggiato Nadal con un trofeo alla carriera.

Nessuno era pronto, nessuna voglia di immaginare che l’epilogo potesse concretizzarsi agli ottavi nonostante il 38enne avesse ampiamente chiarito di non essere nelle condizioni ottimali per competere e di volerci essere a tutti i costi per l’enorme affetto ricevuto nel corso degli anni.

È l’ultimo Madrid di Nadal, sono gli ultimi scampoli di un percorso probabilmente inimitabile: Rafa ha annunciato la sua presenza a Roma (dove ha vinto dieci volte), dopo gli Internazionali scioglierà ogni dubbio sul Roland Garros. Occhi lucidi anche il Cholo Simeone, a Madrid. In lacrime la madre di Nadal, Ana Maria, le sorelle Maria e Isabel, la moglie Xisca. Serata da cuori forti mentre riecheggiavano le note della colonna sonora del Gladiatore.

Nadal sdrammatizza: “Ho scherzato, tornerò a Madrid”

L’ha messa sul ridere, Rafa. Ha ringraziato con gratitudine, Nadal, e poi ha provato a sdrammatizzare: “Era uno scherzo, perché tornerò l’anno prossimo”.

Poi, però, sono seguite parole che sono il preludio al canto del cigno di uno di più grandi protagonisti del tennis, non solo per i 22 slam messi in bacheca ma anche per l’empatia che si è sempre creata con gli appassionati della racchetta.

“Dico grazie a chi mi ha aiutato per tutta la carriera. Non è ancora finita. Mi avete fatto dono di qualcosa di speciale: l’emozione regalata da Madrid, sono stato fortunato a fare il lavoro che amo, ad aver vissuto la vita che ho vissuto “.

Fonte:

Rafael Nadal in posa con l’ex tennista e direttore del torneo di Madrid, Feliciano Lopez, mentre gli consegna un trofeo celebrativo per le cinque vittorie in carriera

Cosa ha detto Sinner su Nadal

Anche Jannik Sinner, da Madrid, ha preso posizione. Non l’ha mai battuto Nadal: si sono incrociati due volte al Roland Garros (2020 e 2021) e una volta a Roma (2021). Il record negativo, tuttavia, non sarà mai un cruccio per l’italiano. Si è pronunciato e non s’è risparmiato per niente. Parlare di Nadal, per Jannik, significa raccontare uno degli idoli di sempre. L’altoatesino, dopo la vittoria contro Sonego nel suo esordio sulla rossa di Madrid, ha detto parecchie cose su Rafa.

“È speciale. Per me è stato fonte di ispirazione: per il carattere, la combattività, per il fatto che non si è mai lamentato di niente. Rafa ha inciso come pochi in questo sport: per la sua mentalità e il modo in cui approccia alle partite e agli allenamenti, per la capacità di tirarsi fuori dalle difficoltà di un match ed emergere dalle criticità. La maniera in cui continua ad allenarsi fa capire che ha ancora qualcosa da dire, spero che il fisico lo assista ancora. Posso solo dire che vederlo giocare mi ha sempre reso, e continua a rendermi, felice”.

Nadal abdica, Madrid in piedi per Rafa. Il tributo di Sinner è da brividi: si ritroveranno a Roma Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...