Virgilio Sport

Tennis, Musetti parte forte ad Amburgo. Ora la sfida contro lo slovacco Kovalik

Tutto facile per il Magnifico contro Elias Ymer, al quale ha lasciato cinque game. Adesso, altra sfida non proibitiva contro lo slovacco, lucky loser ripescato dopo aver perso nelle qualificazioni

25-07-2023 20:29

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Amburgo evoca dolci ricordi e Lorenzo Musetti ha raggomitolato il filo da dove lo aveva lasciato. Tutto facile contro Elias Ymer, al quale ha lasciato cinque game e sul quale ha riversato una dimostrazione di forza che definire lampante e poco.

Arriveranno altri test più complicati, forse non da subito pensando che lo slovacco Jozef Kovalik non pare avere sulla carta il pedigree dell’avversario da temere, ma il giovane Lorenzo non è il tipo da lasciarsi troppo influenzare dalle prime impressioni.

Di sicuro, dovesse ripetere la prova in crescendo mostrata contro Ymer, problemi non dovrebbe averne per avanzare.

Quando Alcaraz si inchinò

Amburgo evoca dolci ricordi ripensando all’exploit dell’anno passato, quando anche Carlos Alcaraz si inchinò di fronte al Magic Moment del carrarino.

Che sin qui ha vissuto una stagione sul rosso un po’ ondivaga, ma che la scorsa settimana ha mandato segnali importanti fermando soltanto in semifinale a Bastad contro Casper Ruud.

Kovalik lucky loser

Amburgo sulla carta richiederà una sforzo maggiore per provare a riconfermarsi sul trono del torneo sul rosso in terra tedesca: la concorrenza è agguerrita e la pressione inevitabilmente è un po’ aumentata, perché con un anno in più sulle spalle e col titolo di campione in carica da difendere tutti si aspetteranno qualcosa in più dal giovane toscano.

Ma la sfida contro Kovalik non dovrebbe presentare grattacapi: lo slovacco peraltro è un lucky loser, cioè uno dei giocatori ripescati dopo aver perso nelle qualificazioni, guarda a caso proprio come Elias Ymer, poi battuto da Musetti. Al primo turno ha superato in due set tirati il brasiliano Seyboth Wild, ma inevitabilmente ora sa che l’asticella si alzerà a dismisura.

I favoriti di Amburgo

Il torneo tedesco non ospita i due big del ranking (cioè Alcaraz e Djokovic), e naturalmente neppure Nadal, dominatore sul rosso negli ultimi due decenni. Ma ci sono Ruud, Zverev e Rublev, tutta gente ormai abituata ad arrivare in fondo alle competizioni. Musetti è l’unico italiano presente nel tabellone principale: non ci sono Sinner e Berrettini, che hanno la testa già rivolta alla trasferta nordamericana che condurrà agli US Open passando per Washington, Montreal e Cincinnati.

Assenti anche Sonego e Fognini, ma con Lorenzo l’Italia punta comunque ha trovare il suo “magnifico”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Udinese - Salernitana
Monza - Roma
Torino - Fiorentina
SERIE B:
Brescia - Palermo
Sudtirol - Lecco
Ternana - Parma

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...