Virgilio Sport

Tennis: Sinner si allena con Berrettini mentre Medvedev si affida a Gilles Simon per provare a batterlo

Allenamento social per Berrettini e Sinner, che si prepara a sorpassare Alcaraz a Indian Wells. Nel frattempo Medvedev si affida a Simon per recuperare terreno su Jannik

Pubblicato:

Matteo Morace

Matteo Morace

Live Sport Specialist

La multimedialità quale approccio personale e professionale. Ama raccontare lo sport focalizzando ogni attenzione sul tempo reale: la verità della dirette non sono opinioni ma fatti

Matteo Berrettini e Jannik Sinner hanno svolto assieme l’ultimo allenamento prima di partire per gli Stati Uniti e prendere parte rispettivamente al Challenger di Phoenix e al primo Master 1000 stagionale in programma a Indian Wells. Intanto Daniil Medvedev ufficializza la sua collaborazione con l’ex tennista francese Gilles Simon, al quale ha dato una lista di 16 tennisti contro cui non gli piace giocare.

Sinner e Berrettini si allenano insieme

Come testimoniato da un post pubblicato da Matteo Berrettini sul proprio profilo Instagram, il tennista romano e il collega-amico Jannik Sinner hanno svolto assieme l’ultimo allenamento a Monte Carlo, luogo di residenza di entrambi, prima di partire verso gli Stati Uniti, dove scenderanno in campo rispettivamente al Challenger di Phoenix e al Master 1000 di Indian Wells.

Stessa direzione ma obiettivi diversi per i due fenomeni azzurri della racchetta. Da una parte un Sinner che punta a scavalcare Carlos Alcaraz in classifica per diventare il primo italiano a diventare n°2 del mondo e scrivere una nuova, importante, pagina di storia per il nostro movimento. Dall’altra un Berrettini falcidiato dagli infortuni che torna in campo dopo sei mesi di assenza per ritrovare il suo livello e iniziare la risalita verso le posizioni nobili del ranking.

L’aggiunta di Simon nel team di Medvedev

Intanto alle spalle di Sinner gli altri non rimangono a guardare. Daniil Medvedev, recentemente scavalcato in classifica proprio dall’altoatesino, vuole cercare anche lui di salire in vetta al ranking, luogo dove si era già spinto per la prima volta due anni – il 28 febbraio 2022 -, e per farlo ha deciso di ampliare il suo ristretto team con l’aggiunta dell’ex n°6 ATP, Gilles Simon.

A dare l’annuncio è stato lo stesso Medvedev in una conferenza alla vigilia dell’ATP 500 di Dubai, dove ha battuto 6-3 7-5 Shevchenko al 1° turno, in cui ha anche motivato la sua scelta: “Ho conosciuto Simon nel 2018. Credo sia il tennista da cui ho imparato di più, sia riguardo ciò che succede in campo che fuori. I due Gilles potranno analizzare ciò che Simon faceva per mettermi in difficoltà e capire su cosa dobbiamo lavorare in allenamento. Per il momento mi sto trovando bene”.

I due collaborano già dalla fine della scorsa stagione, ma è solo da Dubai che Medvedev verrà seguito da Simon, il quale ha raccontato come è iniziata la collaborazione: “Mi ha contattato e mi ha chiesto se fossi interessato a fare parte per qualche settimana del loro team nel 2024. Nel 2019, prima di affrontare Djokovic nei quarti a Montecarlo mi aveva domandato: ‘Cosa ne pensi di Novak?’ Gli avevo illustrato il gioco del serbo e lui lo aveva battuto (primo successo dopo tre sconfitte contro Nole, ndr). Per questo ha voluto lavorare con me. Collaboriamo in segreto già da dicembre. In Australia gli ho inviato tutte le tattiche pre-partita. Durante i match inviavo istruzioni a Cervara che le trasmetteva subito a Daniil! E’ in quello che posso davvero aiutarlo”.

Sinner nella lista dei 16 giocatori che Medvedev soffre?

Il ruolo dell’ex tennista francese ritiratosi nel 2022 all’interno del team guidato da Gilles Cervara non è ancora stato ben definito, ma il suo compito, come si può dedurre anche dalle affermazioni dello stesso Simon, sembra proprio quello di aiutare tatticamente Medvedev: “Mi ha inviato una lista di 16 tennisti contro cui non gli piace giocare e io ho preparato 16 tattiche differenti. Tatticamente Daniil è abilissimo, sa cosa deve fare, ma capita anche a lui di sbagliare. A causa delle emozioni perché è impaziente… Quindi provo a spiegarglielo e mi sembra che gli piaccia”.

Probabile che in questa lista sia presente anche Sinner, che dopo aver perso i primi sei confronti diretti con Medvedev ha vinto gli ultimi quattro, compreso il più importante di tutti in finale agli Australian Open. Ma proprio nei primi due set della finale del primo slam dell’anno si era assistito a un’inversione di marcia, con il russo che aveva stravolto il proprio modo di giocare per mettere in difficoltà Jannik. Facile ipotizzare a questo punto come la svolta tattica attuata da Daniil in quel match sia frutto proprio di un’intuizione di Simon.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...