Virgilio Sport

Tensione Inter, Spalletti risponde al padre di Martinez

Il tecnico nerazzurro duro dopo per commentare l'inquietudine della famiglia di Lautaro dopo la panchina contro il Tottenham.

Pubblicato:

Tensione Inter, Spalletti risponde al padre di Martinez Fonte: 123RF

L’Inter ha perso solo tre partite negli ultimi tre mesi, una delle quali contro il Barcellona. Neppure questo ruolino di marcia però è stato sufficiente per contenere il distacco in campionato dalla Juventus, distante ben 8 punti, e per tenere lontano le polemiche se è vero che il ko di Londra contro il Tottenham, oltre a mettere in discussione il passaggio agli ottavi di Champions, comunque alla portata, ha scoperchiato qualche malumore interno.

Dalle parole, forse inopportune alla vigilia, ma confermate il giorno dopo alla partita, di Ivan Perisic sul sogno di giocare in Premier al duro attacco del padre di Lautaro Martinez nei confronti di Spalletti (“Continua così e la tua buona sorte finirà” ha scritto Mario Martinez in un post su Twitter poi cancellato), per l’ennesima panchina vissuta dall’argentino, i temi in casa nerazzurro non mancano e pazienza se si è alla vigilia di una partita delicata come quella contro la Roma.

Anche il ritorno all’Olimpico di Spalletti passa in secondo piano, ma il tecnico toscano fa la classifica della gravità delle dichiarazioni della settimana: “Ha detto cose normali. Per il rapporto che ho con lui e per il suo modo di stare con noi dico che secondo me è contento di far parte di questo gruppo e di questo club. Quanto a Martinez, io della famiglia di Lautaro conosco solo il giocatore che deve rendersi conto del fatto che suo papà tentando di attaccare me in realtà attacca l’Inter e crea problemi a Lautaro stesso, perché finisce per danneggiare la sua immagine e il suo rapporto coi compagni. Per diventare forte devi gestire te stesso, ma anche chi ti sta intorno. I grandi club a livello europeo spesso stanno attenti a non avere situazioni imbarazzanti come queste da gestire. Il ragazzo non ha bisogno della difesa di nessuno perché è un uomo, non un bambino”

Questa invece la presentazione di una gara che potrebbe estromettere o quasi la Roma dalla lotta per un posto nella prossima Champions: “Tornare in una città dove ho vissuto per anni e ho legami bellissimi mi fa piacere. Andiamo a giocare la partita con tranquillità e con la consapevolezza che siamo reduci da un’ottima prestazione. Contro il Tottenham abbiamo giocato meglio al ritorno rispetto che all’andata, subendo gol nel momento migliore. Stiamo facendo il percorso che dovevamo fare, ma vogliamo migliorare la nostra posizione. Assenti a parte la Roma è molto forte e saranno avvelenati perché la classifica non rende merito al loro gioco e alle loro potenzialità. Se i favoriti siamo noi è un buon segno perché quando sono arrivato loro ci stavano davanti di 30 punti”.

Dici Roma e pensi a Radja Nainggolan, ex che mancherà alla prima da avversario all’”Olimpico”: “Purtroppo Radja ha avuto un infortunio durante il ritiro che ha complicato tutto perché poi ci sono stati dei fastidi che sembrano ricadute – ha aggiunto Spalletti – Può succedere, il ragazzo è triste per non avere dato il contributo che è in grado di dare, ma serve cautela”.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...