,,
Virgilio Sport SPORT

Theo Hernandez giura amore al Milan: "Qui a lungo"

Theo 'vede' rossonero e coltiva il sogno Scudetto: "Quando stai così bene non vuoi andartene. Inter lontana, ma i campionati regalano sorprese".

Inter davanti, ma Theo Hernandez non molla. Il terzino, nel giurare fedeltà al Milan, invita i rossoneri a coltivare il sogno Scudetto.

Lo fa dalle colonne di ‘AS’, rassicurando in primis i tifosi del Diavolo sul proprio futuro. “Restare al Milan per sempre? Qui sono molto felice. Dal primo momento in cui sono arrivato, sia la squadra che i tifosi e tutto il club, mi hanno accolto alla grande. Quando è così, quando in una squadra stai così bene, semplicemente, non vuoi andartene. Voglio restare ancora a lungo”.

“Altri sogni? Essere il migliore al mondo nella mia posizione e trionfare nel Milan. È un posto che mi ha reso molto felice”.

Dalle frasi d’amore all’inseguimento alla vetta, obiettivo ancora presente nella testa di Theo. “Certo, crediamo ancora nella rimonta, manca ancora tanto. L’Inter si è un po’ allontanata, ma lotteremo fino all’ultima giornata, può ancora perdere o pareggiare. I campionati, spesso, regalano sorprese. Poi, ovviamente, ho l’obiettivo di giocare la Champions con questa maglia. Sarebbe bellissimo anche perché il Milan non la gioca da tanto tempo”.

Hernandez si sta rivelando arma in più del Diavolo anche in zona goal. “Sì, sono migliorato tanto, ma lo ha reso possibile avere la fiducia di Pioli. Senza, è impossibile dimostrare se vali qualcosa, se hai talento. E devo crescere ancora parecchio”.”Sono un ‘idolo’ dei fantacalcisti? Quando sono arrivato non sapevo cosa fosse, ora l’ho imparato e i miei ‘allenatori’ sono molto, molto pesanti. Mi rimproverano su social, ma dimenticano che sono un terzino, non posso segnare in tutte le partite!”.

Il ritorno di Ibra al Milan ha rivoluzionato la squadra in gioco e mentalità. “Da quando è arrivato ci ha dato un plus, senza dubbio. È vero che la sua presenza un po’ mette soggezione, ma alla fine nel quotidiano ci aiuta tantissimo, è un compagno in più. Qualche volta ci mette sull’attenti, ma serve anche questo”.

“Con lui ho una relazione buonissima. A volte mi tocca anche qualche ramanzina, ma è normale. Vuole sempre che dia il meglio di me: ci mette in riga, Zlatan è Zlatan. Con lui ci sono scherzi, risate, ma il suo lato da ‘Dio’ impone rispetto e, in fondo, è quello che lo rende speciale”.

Theo-Milan è stato possibile grazie al lavoro di Maldini. “Mi ha chiamato perché voleva vedermi, mi ha sorpreso ed è stata una riunione molto bella. Mi disse che ho talento, che potevo arrivare ad essere un grande giocatore. Abbiamo parlato della mia situazione nel Real Madrid, dei miei anni all’Alaves e alla Real Sociedad. Lo abbiamo fatto come se fossimo due amici”.

Quando gli viene chiesto chi sia stato l’idolo da bambino, la risposta diventa semplice. “Maldini mi è sempre piaciuto, ma crescendo ho seguito tanto Marcelo per il suo modo di attaccare. Per questo giocare con lui fu così incredibile per me”.

Da ex Real, inevitabile non aprire una parentesi su Cristiano Ronaldo. “E’ un calciatore incredibile, ha vinto tutto e non abbassa mai il suo livello di ambizione. L’assenza di un calciatore così si nota sempre, ma i grandi club hanno sempre la capacità di tornare al loro posto. Se lo immagino di nuovo al Bernabeu? Non ne ho la più pallida idea…”.

Per molti, vedere Theo Hernandez fuori dal giro della Nazionale francese alimenta perplessità. “Non lo so, io la convocazione la aspetto. Il mio cellulare ha sempre batteria e rete al massimo, nel caso arrivasse. Continuerò a dare tutto ogni giorno per riuscirci, è un mio obiettivo giocare nella Francia al fianco di mio fratello”.

OMNISPORT | 23-03-2021 10:15

Theo Hernandez giura amore al Milan: "Qui a lungo" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...