Virgilio Sport

Torino-Juventus, moviola: Maresca in tilt sui cartellini, le proteste granata

La prova dell’arbitro nel derby analizzata ai raggi X dall’esperto di Dazn Marelli, il fischietto napoletano ha espulso Juric e ne ha ammoniti quattro

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Ha voluto andare sul sicuro il designatore Rocchi per il derby Torino-Juventus, scegliendo uno degli arbitri più in forma, il napoletano Fabio Maresca che bene aveva fatto in Fiorentina-Roma e che era stato tra i più costanti in stagione. Blindato anche il Var con la coppia Irrati-Di Paolo ma come se l’è cavata ieri il fischietto campano nella stracittadina piemontese?

Clicca qui per vedere gli highlights di Torino-Juventus

I precedenti di Maresca con Torino e Juventus

Per Fabio Maresca non è stata la prima volta in un derby della Mole perché nella stagione 2019-20 ha già diretto la sfida tra Juve e Torino ma in quel caso all’Allianz. Nella gara giocata il 4 luglio del 2020 i bianconeri si imposero per 4 a 1 con le reti di Cuadrado, Dybala, Ronaldo e l’autorete di Djidji, mentre per i granata Belotti. Oltre a questo il bilancio favorevole pende più dalla parte della Juventus perché l’ha arbitrata per ben 16 volte con 11 vittorie, 1 pari e 4 sconfitte. Dall’altra parte non dirige una partita con i granata dal 2021 (Milan-Torino 2-0) e nel complesso sono 11 i precedenti: 6 vittorie, 1 pari e 4 sconfitte.

L’arbitro ha ammonito quattro giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Costanzo e Passeri con Piccinini IV uomo, Irrati al Var e Di Paolo all’Avar, l’arbitro ha espulso il tecnico granata Juric e ha ammonito quattro giocatori, di cui due della squadra di Allegri: 43′ Gatti, 47′ Ricci, 49′ Vojvoda, 69′ Cambiaso.

Torino-Juventus, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Al 18′ sbracciata di Zapata a palla lontana: Gatti resta a terra dolorante ma il bomber viene graziato dall’arbitro: bessun check del VAR per una possibile on-field review. Stessa sorte al 21′ per Locatelli che meritava il giallo per un fallo duro su Sanabria: solo un richiamo per il centrocampista. Il primo cartellino arriva solo al 44′ quando viene ammonito Gatti. Il difensore della Juventus, nel tentativo di una girata nell’area di rigore del Torino, colpisce Buongiorno in piena faccia.

Al 47′ Zapata porta in vantaggio il Toro, ma c’è un fallo in attacco di Bellanova e il gol viene annullato. Al 49′ proteste del Toro per un brutto intervento di Kostic: Maresca neanche stavolta estrae il giallo, cresce la tensione e si riscaldano gli animi. All’85’ espulso Juric per proteste: Maresca aveva fischiato un fallo in attacco fischiato a Masina su Szczesny

La moviola di Marelli

Prova a fare chiarezza Luca Marelli. L’esperto di Dazn si sofferma sul primo intervento di Gatti su Zapata e dice: “Dall’immagine che abbiamo visto non c’è possibilità di un on field review, perché non si capisce se sia stato un pugno o una sbracciata. In mancanza di immagini chiare, non si può intervenire con un cartellino giallo e pertanto si va avanti”. In merito al duro intervento di Filip Kostic su Bellanova l’ex arbitro comasco commenta: «Svista di Maresca, oltre al fallo manca anche l’ammonizione per Kostic, anche se nulla di più di un cartellino giallo». Sotto le aspettative alla fine la prova di Maresca in Torino-Juventus.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...