,,
Virgilio Sport SPORT

Tutti in piedi per Maignan, il suo sfogo conquista i tifosi sui social

Il portiere del Milan, Mike Maignan, è rimasto vittima di insulti razzisti a Torino nella gara contro la Juventus, indignazione dei tifosi sui social

22-09-2021 09:41

Il video con le offese, le bestemmie e gli insulti razzisti rivolti a Mike Maignan all’Allianz Stadium in occasione di Juve-Milan ha fatto il giro del web in poche ore: il filmato amatoriale ha spinto il Milan ma anche la stessa Juve a chiedere ed avviare indagini per rintracciare i protagonisti (uno in particolare) che hanno riempito di vergogna anche la stessa tifoseria bianconera ma è stata la risposta del portiere rossonero a commuovere tutti.

Maignan attacca: Sono nero e orgoglioso

Su Instagram, Maignan ha scritto: “Domenica sera all’Allianz Stadium i tifosi della Juventus mi hanno preso di mira con insulti e grida razziali – ha scritto su Instagram -. Cosa volete che dica? Che il razzismo è sbagliato e che questi sostenitori sono stupidi? Non si tratta di questo. Non sono né il primo né l’ultimo giocatore a cui accadrà. Finché questi eventi vengono trattati come incidenti isolati e non viene intrapresa alcuna azione globale, la storia è destinata a ripetersi ancora e ancora e ancora. Cosa stiamo facendo per combattere il razzismo negli stadi di calcio? Credete davvero che sia efficace?”.

“Faccio parte di un club che si sforza di aprire la strada opponendosi a tutte le forme di discriminazione. Ma bisogna essere più numerosi ed essere uniti in questa battaglia contro un problema sociale più grande del calcio stesso”. Il portiere rossonero si rivolge direttamente alle istituzioni del mondo del calcio. “Nelle stanze che governano il calcio, le persone che decidono sanno cosa si prova a sentire insulti e urla che ci relegano al rango di animali? Sanno cosa fa alle nostre famiglie, per i nostri cari che lo vedono e che non capiscono che potrebbe ancora succedere nel 2021? Non sono una “vittima” del razzismo. Sono Mike, in piedi, nero e orgoglioso. Finché possiamo dare la nostra voce per cambiare le cose, lo faremo”.

I tifosi si schierano con Maignan

Un atto di accusa cui nessuno resta indifferente sui social, anche perchè arriva dopo la vicenda che aveva coinvolto Bakayoko nella gara con la Lazio: “Sono davvero delle persone idiote Mike,sempre dalla tua parte” o anche: “Bravo, è ora che si prendano provvedimenti drastici, non si può consentire l’ingresso ai barbari in luoghi civili, e non si possono lasciare impuniti” oppure: “Gli stadi non si devono chiudere.. Si deve impedire a questa gente di entrarvi. A vita. Semplice”

C’è chi scrive: “Sei stato troppo un Signore a chiamarli “alcuni tifosi bianconeri”, elementi così possono solo essere definiti rifiuti della società” e infine: “MM ha deciso che vuole entrare per sempre nel cuore dei milanisti dopo soli 3 mesi. È un grande portiere e un grandissimo uomo. Niente capricci e pignistei, spiega a tutti qual è il problema. Ora risolvetelo! E ai colleghi dico: prendete esempio dalla sua dignità!”.

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...