Virgilio Sport

Verona-Napoli, moviola: perché il Var non è intervenuto sul rigore e il rosso dimenticato

La prova dell’arbitro palermitano Abisso al Bentegodi analizzata ai raggi X dall’esperto di Dazn Luca Marelli: due casi dubbi fanno discutere

22-10-2023 07:45

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Scelta coraggiosa del designatore Rocchi che ripropone in una partita difficile come Verona-Napoli il siciliano Abisso, che non sta attraversando un periodo brillante. Dopo la prova opaca in Salernitana-Inter il fischietto palermitano era stato spedito solo all’Avar in Lazio-Atalanta ed ora viene riproposto un partita molto delicata, visto il momento difficile dei campioni d’Italia ma come se l’è cavata ieri al Bentegodi?

Clicca qui per rivedere gli highligts di Verona-Napoli

I precedenti di Abisso con le due squadre

Esistevano 9 precedenti tra Abisso e l’Hellas ed il bilancio contava due successi scaligeri, tre pareggi e quattro sconfitte. Le vittorie appartengono alla stagione 2019/20, c’è anche un precedente col Napoli, sconfitta per 2-0 (65’ Koulibaly e al 78’ Callejon) il 6 gennaio 2018. Sette vittorie su sette invece per i partenopei: Napoli-Cagliari 3:0, 1/10/2017; Napoli-Verona 2:0, 6/01/2018; Genoa-Napoli 1:2, 10/11/2018; Napoli-Benevento 2:0, 28/02/2021; Fiorentina-Napoli 0:2, 16/05/2021; Cremonese-Napoli 1:4, 9/10/2022; Napoli-Sampdoria 2:0, 4/05/2023.

Verona-Napoli, Abisso ha ammonito cinque giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Vuoto e Santoro, con Abbatista IV uomo, Mariani al Var e Passeri all’Avar, in Verona-Napoli Abisso ha ammonito 5 giocatori, di cui uno della squadra di Garcia: 37′ Magnani, 45′ Faraoni e Mario Rui, 65′ Bonazzoli, 80′ Lindstrom.

Verona-Napoli, i casi discussi

Questi i principali casi da moviola. Al 32’ contatto in area fra Dawidowicz e Raspadori, la cui entità è stata valutata da Abisso come non sufficiente per un calcio di rigore. I dubbi restano: il contatto c’è ed è netto, il ginocchio destro del polacco va sulla coscia destra e Dawidowicz si aiuta anche con il braccio destro. Abisso è coperto dal corpo del difensore del Verona, i dubbi restano. Nella ripresa c’è un’ammonizione per Bonazzoli, autore di un brutto fallo su Lobotka: gli azzurri hanno protestato chiedendo il rosso.

Per Marelli Bonazzoli ha rischiato il rosso

A fare chiarezza è Luca Marelli. L’esperto di Dazn parte dal primo episodio: “Nel primo tempo c’è un contatto Dawidowicz-Raspadori nell’area di rigore dell’Hellas. Il contatto c’è, tra ginocchio e coscia, ma secondo me non è tale da portare al calcio di rigore. In questo caso bisogna tenere conto di un eventuale movimento secondario del difendente che in questo caso non c’è. Se fosse stato fischiato rigore, il VAR non sarebbe intervenuto

Poi aggiunge: “Più interessante l’episodio del secondo tempo, quando Abisso decide di ammonire Bonazzoli per un fallo su Lobotka. Il fallo su Lobotka c’è tutto, il contatto avviene anche sopra la caviglia e Bonazzoli rischia il cartellino rosso. Che però non arriva perché il giocatore non affonda l’intervento”. Episodi però che non hanno influito sul risultato finale della gara.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...