Virgilio Sport

Vieri spiega che successe il 5 maggio poi bacchetta Allegri

L'ex bomber dell'Inter torna sullo scudetto perso nel 2002

06-05-2019 08:50

Vieri spiega che successe il 5 maggio poi bacchetta Allegri Fonte: Ansa

Se sei ospite in un salotto televisivo il 5 maggio, se hai giocato nell’Inter e se quel giorno del 2002 eri in campo, il minimo che possa capitarti è che ti chiedano di tornare su quella data e quella partita, quel Lazio-Inter 4-2 di 17 anni fa che ancora oggi viene ricordata come emblema dell’imprevedibilità del calcio e che tuttora fa soffrire gli interisti. Christian Vieri a Tiki Taka, su Canale 5, si è trovato in questa situazione e ha provato a dare a una risposta a un interrogativo che tormenta il mondo nerazzurro da quel giorno.

IL RICORDO – Un campionato perso all’ultima giornata quando sembrava in tasca, l’ex bomber scuote il capo e dice: «Abbiamo perso, che c… è successo? Abbiamo perso. Lazio senza stimoli? È quello che dicono tutti, ma non è così. Siamo andati in vantaggio due volte, non siamo riusciti a tenere il vantaggio e niente, abbiamo preso quattro gol».

IL PRESENTE – Meglio, ma non troppo, parlare dell’Inter del presente. Vieri non è pessimista: «Non era una partita Champions League, cioè: con l’Udinese voleva vincere, ma hanno il Chievo e se fanno sei punti in casa vanno in Champions League. Sono terzi, non riesco a capire tutto questo problema. Ci sta che qualche partita non fanno gol, cos’è il problema? Non perdono, con la Juventus hanno fatto una buona partita e nessuno diceva che erano in crisi. Hanno fatto una buona partita con la Juventus o no? Poi se pareggiano a Udine non sono buoni?l campionato perso all’ultima giornata: «Abbiamo perso, che cazzo è successo? Abbiamo perso. Lazio senza stimoli? È quello che dicono tutti, ma non è così. Siamo andati in vantaggio due volte, non siamo riusciti a tenere il vantaggio e niente, abbiamo preso quattro gol». Poi Vieri se la prende con Gianluca Rocchi e Daniele Doveri per il fallo non visto di Sébastien De Maio su Mauro Icardi: «Questo è rigore, al VAR dove sono? Io sono d’accordo che l’arbitro è a dieci metri e lo deve vedere, ma se non lo vede, e non si sa perché, quei quattro pappagalli cosa stanno su a fare? Questi tutte le domeniche fanno così: l’arbitro non lo vede, ma quei quattro là perché non lo vedono?»

LA DELUSIONE – Infine, da ex bianconero, dice la sua anche sulla stagione della Juventus, con qualche stoccata per Allegri: “Vince sempre ma vorrei vedere la Juve giocare un po’ meglio, e penso che si possa dire che con i giocatori che ha potrebbe fare calcio un po’ più bello. Ha dei grandi giocatori ma non è una squadra bella da vedere. Non dico che deve essere come il Real, il Barcellona o il Bayern ma giocare un po’ meglio”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...