,,
Virgilio Sport SPORT

Vlahovic alla Juventus: come cambieranno il gioco e la formazione

Allegri ha il suo Mandzukic, in grado non solo di fare gol ma anche di far salire la squadra e di fare a sportellate con i difensori

26-01-2022 09:53

Dusan Vlahovic alla Juventus: per l’ufficializzazione è questione di giorni o di ore. Alla Fiorentina vanno, tra fisso e bonus, circa 75 milioni di euro. Massimiliano Allegri ha il bomber che serviva come il pane a una squadra piuttosto stitica dal punto di vista realizzativo. Come cambierà ora la formazione, ma soprattutto come muterà il gioco della Signora dopo questo colpo?

Vlahovic punta centrale, il lancio lungo per fare salire la squadra

Massimiliano Allegri ha sempre fatto rendere bene le sue squadre quando ha avuto il classico spilungone davanti, bravo a far salire la squadra, a spizzarla di testa, a lottare anche con i gomiti contro gli avversari. E questa è la specialità della casa di Dusan Vlahovic, oltre alla fame di gol che ricorda un po’ quella di Trezeguet dentro l’area di rigore.

La Juve del ciclo vincente ha avuto due uomini che facevano questo mestiere, ossia controllo della palla dopo il lancio dalle retrovie per far salire i centrocampisti: uno è stato Mario Mandzukic, l’altro Paul Pogba.

Ecco che allora il baricentro basso della Juve ora potrebbe trovare il suo sfogo nel passaggio alto da dietro (lo può fare Sczcesny così come il preciso Bonucci) per Vlahovic, guadagnando velocemente la metà campo avversaria con chi è in appoggio al serbo (Dybala dovrà giocargli più vicino e fare da rifinitore per l’attaccante o andare a raccogliere le sue sponde) o con gli incursori provenienti da dietro (McKennie principalmente).

Allegri, come schiererà la Juve con Vlahovic

Andiamo a vedere come potrebbe cambiare la formazione della Juventus con Vlahovic titolare al centro dell’attacco. Indipendentemente dalla sua partenza o meno, a perdere il posto sarà Alvaro Morata, che – se rimanesse – diventerebbe il primo cambio, ma potrebbe anche girare al largo dell’ex Fiorentina mettendo in campo un 4-4-2 fisico.

Il tridente offensivo, quello standard, sarebbe completato invece da Dybala e molto probabilmente da Cuadrado (o Bernardeschi), in attesa l’anno prossimo di avere anche Chiesa a disposizione. Serviranno i cross per le capocciate dell’ariete. McKennie agirebbe tra le linee, il centrocampo a tre prevederebbe poi la presenza di Locatelli e di uno tra Bentancur (se resta), Rabiot o Arthur.

A meno che non arrivi un altro giocatore e allora bisognerà rivedere l’assetto. Dietro sarà rispolverato come terzino destro Danilo (o in alcune occasioni De Sciglio), che coprirebbe bene le spalle all’avanzato Cuadrado e resterebbe maggiormente bloccato di adesso. Per il resto, il solito duo centrale (i titolari sono Bonucci e De Ligt), con Alex Sandro o Pellegrini dall’altra parte. Questa dovrebbe essere la nuova Juve con Vlahovic. Ma da qui a fine gennaio potrebbe ancora cambiare qualcosa.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...