Virgilio Sport

Volley Femminile Champions: Egonu ko col VakifBank, ma Milano è ai quarti con Scandicci e Conegliano

Ultima giornata della fase a gironi di Champions League: Milano chiude in vetta il girone nonostante il ko contro il VakifBank. Impresa Scandicci in casa dell'Eczacibasi.

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Il tris è servito. Non che ci fossero dubbi al riguardo, ma finché tutte e tre le formazioni italiane impegnate in Champions League non fossero riuscite a tagliare il traguardo della qualificazione diretta ai quarti era lecito nutrire qualche piccolo timore. Spazzato via nell’ultima giornata della prima fase, che ha visto l’Allianz di Paola Egonu cedere al tiebreak al VakifBank in una gara che pure nulla di più ha detto sulla corsa al primo posto nel girone. Corsa che ha visto sprintare anche Conegliano (come da attese), ma soprattutto Scandicci, che s’è presa il lusso di battere le campionesse del mondo dell’Eczacibasi, quelle di Tijana Boskovic e del suo probabile rinnovo a oltre due milioni di euro. I soldi non sempre fanno la felicità.

Scandicci è… mondiale! Anche Boskovic s’inchina

Giusto partire proprio dall’impresa delle ragazze di Massimo Barbolini, alle quali sarebbe bastato un set per assicurarsi il primato nella pool B. Alla fine è arrivato un 3-1 che fa scopa con quello ottenuto nel match d’andata, ma che a sorpresa ha posto come atleta di riferimento Linda Nwakalor, autrice di 13 punti, due ace e 5 muri in uscita dalla panchina.

La top scorer di serata è stata però la solita Kate Antropova, che con 25 punti ha stravinto il confronto diretto con Boskovic, nonostante la serba abbia messo giù 27 palloni. Se si eccettua un passaggio a vuoto nel terzo set, il dominio di Scandicci è stato lampante, a testimonianza di una consapevolezza dei propri mezzi che è andata progressivamente aumentando e che pone la Savino Del Bene tra le sicure protagoniste della seconda parte di stagione, tanto in campo continentale, quanto nazionale.

Per uno strano scherzo del destino, nei quarti Scandicci potrebbe affrontare nuovamente l’Eczacibasi, chiamata prima a superare lo scoglio play-off contro le ucraine del Dnipro.

Milano, sconfitta indolore. Ma Egonu stavolta non convince…

Chi conosce già l’avversaria nei quarti di finale è l’Allianz Milano, che si troverà di fronte le polacche dell’LKS Lodz, che hanno vinto la pool E conquistando però appena 4 vittorie in 6 uscite (era oggettivamente il girone più debole dei 5). Indolore è stato il ko. contro il VakifBank nell’ultima gara della fase a gironi: al Vero Volley sarebbe bastato conquistare due set (o 32 punti) per garantirsi il primato e così è stato, anche se c’è stato da soffrire dopo che le turche sono scappate sul 2-0, mettendo a nudo qualche pecca che nel recente passato Milano aveva nascosto piuttosto bene.

Soprattutto Paola Egonu ha fatto fatica a entrare in partita (nel primo set ha chiuso sul -12% di efficienza: una rarità assoluta), tanto che a risollevare l’Allianz c’hanno pensato le “gregarie” Sonia Candi e Kara Bajema. Alla fine i due set vinti che hanno portato la partita al tiebreak hanno fatto felice Milano, che pure ha ceduto al quinto sotto i colpi della solita Gabi, nonostante i 20 punti finali di Egonu e i 14 a testa di Bajema e Sylla. Tutto sommato, un ko. indolore.

Conegliano senza pensieri: Plummer meglio di Haak

Non aveva problemi di calcoli l’Antonio Carraro Imoco Conegliano, che il suo posto al sole l’aveva già messo in cassaforte nelle precedenti giornate. Contro Resovia è arrivata la sesta vittoria su altrettante gare disputate, con Santarelli che ne ha approfittato per ruotare un po’ gli effettivi, sebbene alla fine dietro alla top scorer di serata Plummer (21 punti) s’è inserita Isabelle Haak con 18 punti.

In virtù di questo successo, ma anche e soprattutto del set lasciato per strada, Conegliano s’è classificata come terza miglior prima dietro a Fenerbahce (18 set vinti e zero persi) e Scandicci (18-2): nei quarti affronterà la vincente del play-off tra VakifBank e Resovia, e la parte di tabellone che vede protagoniste le Pantere è quella nella quale c’è anche Scandicci, potenziale rivale in semifinale. Dall’altra parte sono Fenerbahce (che attende la vincente di Stoccarda-Postdam) e Milano le due teste di serie, maggiori indiziate a ritrovarsi di fronte in semifinale.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...