Virgilio Sport

Wimbledon, Djokovic fatica ma avanza e sorride: Hurkacz si ritira per infortunio e spiana la strada a Nole

Con qualche fatica in più in confronto all'esordio, Djokovic supera anche l'ostacolo Fearnley e vola al terzo turno, mentre il suo lato di tabellone perde per infortunio Hurkacz, quello che era forse il rivale più pericoloso

Pubblicato:

Matteo Morace

Matteo Morace

Live Sport Specialist

La multimedialità quale approccio personale e professionale. Ama raccontare lo sport focalizzando ogni attenzione sul tempo reale: la verità della dirette non sono opinioni ma fatti

Continua la marcia su Wimbledon di Novak Djokovic, che, dopo aver concesso solamente cinque game a Vit Kopriva all’esordio, ha regolato – seppur con qualche evidente difficoltà (soprattutto fisica) in più – anche il britannico Jacob Fearnley – n°277 ATP in campo grazie a una wild card – in quattro set (6-3 6-3 5-7 7-5) approdando così al terzo turno. Intanto uno dei protagonisti più attesi, Hubert Hurkacz, è stato costretto a ritirarsi nelle battute finali del quarto set della sfida con Arthur Fils, lasciando di fatto strada libera a Nole.

Djokovic si sbarazza di Fearnley

Dopo una fase di studio a inizio match, Djokovic rompe l’equilibrio nell’ottavo game del primo set, quando converte la prima palla break dell’incontro servendo poi senza esitazioni per il parziale. Il secondo procede sulla falsariga del precedente, con l’unica eccezione che prima di strappare la battuta a Fearnley nel settimo game sempre alla prima occasione, Nole era stato obbligato ad annullare una palla break.

Il terzo set sembra non offrire sorprese, con Djokovic che strappa ancora una volta alla prima occasione la battuta portandosi sul 3-2, ma nel game successivo il serbo inizia a essere meno brillante fisicamente, evidenziando qualche leggera insicurezza negli spostamenti, con Fearnley che invece prende coraggio e – alla seconda occasione – ottiene l’immediato contro-break, salvando poi una palla break nel settimo game e due nel nono – che avrebbero portato il serbo a servire per il match -, riuscendo poi a strappare la battuta a Nole – che si trovava avanti 30-0 – nel dodicesimo e decisivo game, riaprendo così la partita.

Che la partita si sia riaperta lo testimonia anche il quarto set, dove a essere più aggressivo è proprio Fearnley, che sfrutta le difficoltà di Djokovic tenendo agilmente i propri turni di servizio e procurandosi nel sesto game anche due palle break, che Nole però annulla da campione. Quando il parziale sembra ormai destinato al tie-break, il britannico incappa in un brutto turno di servizio, commettendo un errore di dritto e un doppio fallo sul 30-30, con il serbo che ringrazia e va a servire per il match senza esitazioni. Al terzo turno di Wimbledon Djokovic affronterà Alexei Popyrin, sempre sconfitto nei due precedenti.

Hurkacz si ritira a un passo dalla sconfitta

Wimbledon saluta uno dei suoi possibili protagonisti, quell’Hubert Hurkacz che qui aveva raggiunto la semifinale nel 2021. Il polacco testa di serie n°7 è stato infatti costretto a ritirarsi nel corso del tie-break del quarto set della sfida con Arthur Fils, che si trovava avanti due set a uno e con match point in favore, dopo essersi tuffato per agganciare un recupero del francese e portarsi avanti 8-7 nel tie-break. Rialzatosi dopo il bel gesto tecnico e atletico, Hurkacz ha sentito cedere il ginocchio destro, infortunio che nemmeno i due medical time-out di cui ha usufruito sono riusciti a far rientrare.

Strada spianata per Nole

Il ritiro di Hurkacz spiana la strada a Djokovic – al quale il sorteggio aveva comunque regalato il lato più comodo -, che evita quindi l’eventuale quarto di finale contro il polacco, avversario più scomodo inserito nella sua parte di tabellone. Gli ostacoli potenzialmente più pericolosi sul percorso di Nole rimangono quindi Holger Rune – che nonostante i quarti della passata edizione non ha nell’erba la superficie a lui più congeniale – agli ottavi, Alex de Minaur ai quarti e uno tra Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev in semifinale, con gli ultimi tre giocatori nominati che non hanno mai raggiunto i quarti qui a Wimbledon.

Qui trovate il tabellone di Wimbledon

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...