Virgilio Sport

Allegri in bilico: Galeone spara a zero sulla crisi Juve, frecciata a Sacchi ed è bufera social

Il "maestro" di Max Allegri prova a difendere il suo delfino dalle accuse di essere il responsabile a rischio esonero della crisi bianconera. Ne ha per tutti, anche per Sacchi

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Allegri non parla, dopo Monza, ma lo aveva fatto due giorni prima in quella criticatissima chiacchierata con Mario Sconcerto al Corriere della Sera. Ed allora a prendere le difese del suo “figlioccio” calcistico ci pensa ancora una volta Giovanni Galeone. Non fa prigionieri il decano degli allenatori che dice la sua senza peli sulla lingua sui mali della Juventus. E ne ha anche per una delle sue tante ex squadre, il Napoli lanciatissimo di Spalletti.

Galeone sulla crisi della Juve: “Non è colpa di Allegri”

In un’intervista a Il Mattino, Giovanni Galeone, legatissimo a Massimiliano Allegri che da sempre lo considera suo maestro, ha sparato a zero sul momentaccio del suo “delfino” e della Juventus individuando altrove i mali che angustiano l’inizio della stagione della Vecchia Signora. Galeone allontana le colpe dal “suo” Max:

“La Juve è messa malissimo ma Max non deve muoversi da lì: gli allenatori sono lì per risolverli i problemi, non mi pare che sia lui il problema […]Non so se Allegri riuscirà a uscirne. Lo scudetto è una chimera: arrivi quarto a una decina di punti di distanza dal Milan, come pensi di colmare le distanze con una sola sessione di mercato?”.

Allegri in crisi, Galeone contro la dirigenza Juve

L’ex allenatore tra gli altri di Pescara, Udinese e Napoli, prende di mira l’attuale dirigenza della Juventus, secondo lui, palesemente confusa su quelle che sono state le strategia di mercato: “Ho sentito parlare Arrivabene, dice che il progetto è di 4 anni… bel progetto: è così lungo e si mandano via tutti i più giovani per prendere calciatori trentenni?”

Galeone critica Inzaghi, esalta Spalletti e su Sacchi…

Giovanni Galeone ne ha anche per la crisi dell’Inter, l’altra big di serie A a secco di risultati nelle ultime partite: “Inzaghi con quei cambi a Udine ha mandato segnali devastanti”. Mentre ha parole dolci per un altro toscano, Luciano Spalletti che sta facendo grande calcio, e grandi risultati col Napoli: “Il successo di Luciano è legato al fatto che lui non si è mai affezionato a un sistema di gioco e che insiste per esaltare le qualità individuali, a 63 anni merita lo scudetto”.

Spesso in passato ma anche al presente Allegri è stato criticato da Arrigo Sacchi, due visioni di calcio differenti. Così come con Galeone che non perde l’occasione di punzecchiare l’allenatore che ha vinto tutto col Milan: “Ricordo le lezioni di Sacchi e la sua storiella dello spartito. È vero, ha ragione, è importante, ma poi mica puoi mettere a suonare uno che fa il pianobar e pensare di strappare un’ovazione”.

Galeone non convince i tifosi: #AllegriOut spopola

Nonostante il tentativo magnanimo di Galeone, i tifosi juventini restano sul piede di guerra. Le nuove strategie della Juve, l’ennesima mezza rivoluzione con annesso di rimpasto in seno alla dirigenza, non soddisfa. Così come non convince il rimando al Cda di venerdì prossimo per sapere se davvero ci possano essere possibilità di esonero per Allegri. “Volevo solo dire a chi afferma che non solo con Allegri, ma anche con Sarri e Pirlo si giocava male, che hanno ragione. Infatti sono stati esonerati. Loro” è solo uno dei mille commenti che continuano a caratterizzare i social.

34
32
293

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...